Allarme epatite, supermercato tedesco ritira insalata di alghe contaminata

Allarme a Colonia, l’azienda Heiploeg fa ritirare dal discount Lidl le alghe di mare giapponesi

L’azienda internazionale olandese Heiploeg International B.V., specializzata in pesce e frutti di mare, ha chiesto che venissero ritirati dalla vendita, in ogni supermercato della catena Lidl Deutschland, tutti i prodotti dal nome “Wakame Salat – Meeresalgen Natur, 100 g” (Alga Wakame – alga di mare 100 g). Uno studio condotto sui prodotti della Heiploeg ha riscontrato la presenza del virus dell’epatite E nell’alga di mare giapponese.

©Discount Lidl, screenshot Youtube

 

Allarme epatite

L’alga Wakame è un’alga di mare giapponese tra le più ricche a livello nutrizionale, sia per quanto riguarda le proteine che lo iodio. In Italia è possibile mangiare l’alga di mare solo nei ristoranti giapponesi, mentre in Germania è possibile trovarla anche nei banchi del supermercato. Ed è proprio in un discount Lidl che scatta l’allarme epatite E. L’azienda di frutti di mare olandese Heiploeg International B.V. che riforniva la catena tedesca ha riscontrato la presenza del virus dell’epatite E in una confezione dell’alga Wakame. L’epatite è una malattia che colpisce il fegato e si trasmette per via oro-fecale, quindi attraverso il consumo di acqua e alimenti contaminati da feci infette. I sintomi sono dolori addominali e articolari, febbre alta e ittero. L’azienda olandese invita i clienti Lidl che hanno acquistato l’alga di mare giapponese (in particolare quelle che riportano come data di scadenza il 5 giugno o un giorno precedente) di non consumarla e di riportare il prodotto in supermercato per il rimborso.

In Germania aumentano sempre più i casi di prodotti ritirati perché infetti

Non è la prima volta, purtroppo, che i prodotti vengono ritirati dai supermercati tedeschi: nel mese di gennaio sono state ritirate le creme spalmabili Meine Käserei perché contenenti il batterio Listeria monocytogenes capace di causare meningiti e setticemie, mentre a maggio sono state ritirate uova contaminate dalla salmonella. Oltre agli alimenti, sono stati esclusi dalla vendita anche saponi per l’igiene personale. La catena DM dovette ritirare il sapone per le mani Balea perché contenente il germe di tipo Enterobacter che, se contratto, potrebbe causare anche la morte.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di Copertina: Piatto a base di alga Wakame, il prodotto infetto di epatite E ritirato dalla vendita nei discounter Lidl tedeschi. ©zuzyusa CC0.

Leave a Reply