Berghaintrainer, l’app che ti allena a superare la selezione al Berghain

I bouncer del Berghain sono notoriamente difficili da impressionare, si sa. E così, essere respinti di fronte alla dura selezione del club più famoso di Berlino è un’esperienza capitata presto o tardi a tutti quelli che hanno provato ad accedere al tempio della techno. Nel folle proliferare di guide, vademecum, gallery e app sul club di Ostbahnhof, è nato ora un nuovo sito che simula l’esperienza della selezione all’ingresso. Si chiama Berghaintrainer, ed è pensato per allenare a eludere la dura legge di Sven Marquardt. O, se proprio non avete fortuna nemmeno nella simulazione, per cominciare a metabolizzare fin da casa l’idea di essere rimbalzati.

Come funziona. Berghaintrainer usa la tecnologia di riconoscimento facciale e vocale per capire se il candidato emana con le sue espressioni e con le sue risposte le vibrazioni giuste per accedere al gotha berlinese della techno. Funziona solo con Google Chrome e all’inizio vi verrà chiesta l’autorizzazione ad accedere alla vostra telecamera e al vostro microfono. L’applicazione fa dunque una scansione del vostro volto e analizza il vostro linguaggio del corpo, per poi avviare una simulazione realistica di dialogo (in inglese) con Sven Marquardt. Che vi chiederà: «Sei mai stato qui prima d’ora?», «Sei ubriaco?», «Sai chi suona stasera?». Alla fine, anche in base alle risposte date, giunge il temuto verdetto.

Ossessione Berghain. Berghaintrainer è solo l’ultima delle mille trovate legate alla febbre da Berghain degli ultimi anni: dalla app che informa in tempo reale sullo stato della coda, ai libri che suggeriscono l’outfit giusto, ai menu delle bibite trafugati e messi su eBay, al videogame che sfida a superare la severa guardia di Sven. Superficialità? Isteria? Il punto è che finché c’è domanda, c’è anche offerta. É il mercato, bellezza. E vale anche per il Berghain.

Scuola di Tedesco Banner Sara

Foto di copertina © Beatrice Meo

Leave a Reply