Berlino, chiude un leggendario cinema a Friedrichshain

Il Kino Intimes, storico cinema di Friedrichshain, chiude i battenti dopo 110 anni di attività

Triste notizia per tutti i cinefili di casa e di passaggio a Berlino. Uno dei cinema storici della capitale ha improvvisamente annunciato la sua chiusura, lasciando grande sgomento tra gli abituali spettatori e gli appassionati di cinema di tutta la città. Quello che da 110 anni costituiva un punto di riferimento nel panorama culturale di Friedrichshain, quartiere situato nella parte orientale di Berlino, ha detto addio con un’ultima proiezione del capolavoro di Wim Wenders Il cielo sopra Berlino.

La sua storia e una  Berlin Classics

Aperto dal 1909, quando si chiamava “Gioco di luce dell’est”, la sala posizionata all’incrocio tra Niederbarnimstrasse e Boxhagener Strasse aveva poi cambiato nome in “Intimes”, ad indicare l’atmosfera intima che si percepiva godendosi un film in uno dei suoi 83 posti a sedere. L’architettura dell’ingresso e della sala, arricchita da insegne al neon e pannelli di legno in pieno stile anni ’70, rendevano omaggio alla sua lunga tradizione storica. Ma l’esperienza davvero unica che si poteva vivere presso il Kino Intimes, era assistere alla sua rassegna permanente di film ambientati a Berlino: Berlin Classics. Ogni sera, dopo la consueta programmazione, a mezzanotte il cinema proiettava sempre gli stessi capolavori del cinema tedesco. Lunedì si iniziava con Berlin Blues (2003) di Leander Haußmann, martedì era il turno di Uno, due, tre! (1961) di Billy Wilder, mercoledì si poteva ammirare l’intramontabile Il cielo sopra Berlino (1987), giovedì Lola corre (1998) di Tom Tykwer, venerdì Victoria (2015) di Sebastian Schipper, sabato Berlin Calling (2008) di Hannes Stöhr, per finire domenica con Oh boy-Un caffè a Berlino (2012) di Jan Ole Gerster.

Perché ha chiuso?

A quanto risulta dal comunicato divulgato sul sito ufficiale del cinema, l’interruzione dell’attività cinematografica del Kino Intimes si deve a decisioni aziendali non meglio specificate. È probabile che la crisi delle piccole sale, oltre ad affliggere il cinema italiano, sia un effettivo problema anche a Berlino. Sperando che l’attività di questa storica istituzione possa evitare di interrompersi continuando sotto una nuova gestione, non resta che aspettare nuovi aggiornamenti. Rimirando, per il momento, solo la facciata di questo intimo ma importante pezzo di storia del cinema berlinese.

Leggi anche: Dal 2020 il Festival del cinema di Berlino cambierà date


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Kino Intimes a Friedrichshain.

Leave a Reply