Berlino, detenuto mette in crisi il sistema di sicurezza grazie ai social network

All’interno del carcere JVA di Tegel un detenuto pubblicava segretamente dalla sua cella video e foto.

È risaputo che nelle carceri è severamente vietato avere cellulari e qualsiasi altro dispositivo elettronico. Nel penitenziario JVA di Tegel un detenuto ha postato di nascosto foto e video che ha poi pubblicato su Facebook e Youtube. Come afferma Berliner Morgenpost, l’amministrazione giudiziaria ha requisito il cellulare al detenuto. In seguito, le autorità hanno intensificato i controlli e hanno imposto misure drastiche a tutti i carcerati. Questa vicenda ha scombinato gli equilibri all’interno del carcere e sopratutto ha reso più difficili i rapporti fra i prigionieri. Ma la domanda rimane, come ha fatto l’uomo ad avere il telefono?

Il detenuto posta sui social la sua vita dietro le sbarre provocando tensioni tra le autorità giudiziarie e i compagni di carcere.

L’amministrazione giudiziaria ha requisito il telefono al detenuto che da un po’ di tempo pubblicava su Facebook e Youtube foto e video che raccontavano la sua “vita controllata” all’interno della prigione. Le autorità sono riuscite a localizzare velocemente la cella da cui venivano caricati i contenuti e il prigioniero è stato trasferito in un altro centro di detenzione. Il blogger, infrangendo le regole, ha contribuito a rendere più minacciosa la convivenza fra i compagni di carcere.

Il carcere di Tegel si sta attivando per intensificare la sorveglianza.

Adesso ci si domanda come l’uomo abbia fatto a possedere un cellulare, nonostante i severi controlli di Tegel. Il portavoce del dipartimento di giustizia di Berlino, Alexander Klose spiega come sfortunatamente i telefoni sfuggono ancora ai controlli intensivi in molte carceri tedesche. I dispositivi vengono introdotti attraverso il contrabbando oppure vengono gettati all’interno del perimetro della prigione. Ora le autorità giudiziarie stanno cercando di ottimizzare la sorveglianza. Inoltre, sono state adottate misure restrittive per tutti i detenuti, come ritiro di tutte le televisioni e limitazione delle uscite in cortile.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto copertina: © Pixabay, CC0

 

 

Leave a Reply