Berlino, è febbre Europei: i vecchi palazzi DDR si tingono dei colori tedeschi. La gallery

Da giorni a Berlino la colonnina di mercurio si attesta intorno ai 20 gradi. Un clima mite, che però con i campionati europei di calcio e la semifinale Francia-Germania alle porte, si è surriscaldato improvvisamente. Le strade e i quartieri più remoti della città, scarsamente battuti dal turismo, dimostrano di non essere estranei a questa ondata di caldo anomalo scatenata dall’undici di Joachim Löw.

Landsberger Allee, fino al 1992 Leninallee, uno stradone di ben 11 km che attraversa a est i quartieri di Friedrichshain, Prenzlauer Berg, Fennpfuhl, Alt-Hohenschönhausen, Lichtenberg e Marzahn, ne è una prova. L’architettura della DDR, severa, ostile e imponente, qui si esprime in tutta la sua pienezza. In questi giorni in cui il calcio tedesco fa faville, il rigore delle linee geometriche dei Plattenbau, i vecchi palazzi che si stagliano maestosi fra gli alberi, è interrotta dallo sventolare delle bandiere tedesche, talora solitarie. Il contrasto salta all’occhio. Guardare per credere.

IMG_20160630_210118-min

IMG_20160630_211219-min

20160630_211551-min

20160630_211729-min

IMG_20160629_160404-min

IMG_20160629_163023-min

IMG_20160630_192312-min

IMG_20160630_194042-min

IMG_20160630_200708-min

IMG_20160630_201226-min

IMG_20160630_202238-min

IMG_20160630_203003-min

IMG_20160630_205506-min

IMG_20160629_163221-min

banner3okok (1)

Tutte le foto © Grazia Ventrelli

Grazia Ventrelli

Traduttrice di professione, camminatrice per passione. Da gennaio 2016 Berlino è la mia nuova città di adozione che, penna e fotocamera alla mano, ho deciso di scoprire palmo a palmo. Rigorosamente a piedi.

Leave a Reply