Berlino è la città dei single e di Tinder. E una mostra lo prova

tinder

Tinder, l’app di incontri più popolare al mondo, diventa oggetto della mostra City of singles Portraits of singlesL’esposizione farà presto tappa a Berlino con ben 50 dipinti.

Cambiano i tempi, cambiano le culture e con loro cambiano le modalità di approccio all’altro sesso: in un mondo sempre più dominato dalle tecnologie, fiori e cioccolatini appaiono come tecniche di adescamento ormai obsolete. In questo contesto è nata Tinder (termine inglese che in italiano significa «esca», «scintilla» e «fiammifero» a seconda del contesto), l’app di incontri più utilizzata del momento. Ma se pensate che Tinder abbia destato soltanto la curiosità di coloro che sono alla ricerca dell’anima gemella, vi sbagliate di grosso. L’artista Jiyeon Kim ha realizzato ben 50 dipinti al fine di indagare proprio il significato di questa app nella società moderna: dal 25 febbraio all’1 marzo 2017 le opere verranno esposte a Berlino,

Il ruolo di Tinder

Fondata nel 2012, Tinder è un’app di incontri comunemente utilizzata da chi è alla ricerca di un partner, che sia per la vita o per una sola notte d’avventura. Nel 2014 si sono contati più di un miliardo di swipes (gesto di scorrimento di un dito sullo schermo volto a visionare le foto di altri utenti) al giorno per un totale di circa 50.000 utenti. Tradotta in più di 30 lingue e utilizzata in 196 Paesi, da app di incontri Tinder si è evoluta in un vero e proprio social network, oggi diffuso in maniera capillare in tutto il mondo.

City of singles – Portraits of singles: la mostra

Jiyeon Kim, artista da sempre interessato alla natura umana e alle modalità con cui le persone si relazionano e comunicano tra loro, ha realizzato 50 dipinti ispirandosi proprio alla famosa app di incontri. Con le sue opere, Jiyeon Kim intende innanzitutto indagare l’interiorità degli individui ritratti, a cui per discrezione sono stati cambiati nomi ed età. In secondo luogo l’artista punta a mettere in luce le molteplici contraddizioni che si celano dietro l’app stessa, tra cui la voglia di stabilire delle relazioni autentiche e la superficialità con cui gli utenti spesso visualizzano i profili altrui (arrivando a più di cento profili in meno di un minuto). Jiyeon Kim esporrà le sue opere a Berlino in una mostra dal titolo «City of singles – Portraits of singles»il contesto della capitale tedesca si addice molto al tema affrontato dalla mostra, in quanto Berlino è notoriamente una città in cui è semplice stringere legami nell’immediato, che rimangono però spesso superficiali; una città popolata fondamentalmente da «persone sole»; una città in cui l’utilizzo di Tinder è a dir poco smodato. La mostra «City of singles – Portraits of singles» si terrà presso Ex Berlin dal 25 febbraio all’1 marzo 2017. 

Anabel-22,medium_large.1486398640
Anabel 22, 50 x 50 cm, acrylic on canvas
Benjamin 34, 50 x 50 cm, acrylic on canvas
Benjamin 34, 50 x 50 cm, acrylic on canvas
 Gabby 30 50 x 50 cm acrylic on canvas
Gabby 30 50 x 50 cm acrylic on canvas

City of singles – Portraits of singles

Dove. Ex Berlin, Zionskirchstr. 16, 10119 Berlino

Quando. Dal 25 febbraio alle 17:00 al 1 marzo alle 22:00

Evento Facebook

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto nell’articolo © Jiyeon Kim

Immagine di copertina © Global Panorama CC BY-SA 2.0

Federica Zeppieri

Viaggiatrice instancabile e lettrice insaziabile, amo tutto ciò che rappresenta evasione fisica e mentale. Gli aeroporti e le librerie sono i miei luoghi preferiti. Adoro la sabbia, l'odore della benzina, gli ostelli sovraffollati, le supercazzole, i film trash e la polemica fine a se stessa. I miei sport preferiti sono il disegno e il trekking in solitaria. Cervello germanico e cuore latino, di giorno passeggio per le strade di Berlino, di notte sogno il Brasile.

Leave a Reply