Berlino, il kebab non è soddisfacente: kebabbaro mandato all’ospedale

Doveva avere proprio un saporaccio il döner kebab ordinato da un ventenne in un Imbiss di Hennigsdorf (Oberhavel), villaggio a circa 25 chilometri da Berlino (e patria poco fiera di Erich Priebke, il capitano delle SS tra i responsabili delle Fosse Ardeatine). Il giovane cliente insoddisfatto ha infatti gettato il kebab nella pattumiera dopo il primo morso e ha espresso tutto il suo disappunto al gestore del locale che, punto sul vivo, lo ha cacciato in malo modo.

La reazione spropositata. Il ventenne però se l’è legata al dito, ed è andato a chiamare suo padre, un 45enne che ha pensato bene di dirimere la disputa prendendo a pugni in faccia il malcapitato, seppur scortese, kebabbaro. Come raccontato dalla polizia di Henningsdorf e riportato dal Berliner Morgenpost anche il giovane ha dato manforte durante il raid di vendetta paterno, tirando un portaposate in direzione del gestore e rovesciando piatti e flaconi delle salse a terra. Alla fine il kebabbaro è riuscito a fatica ad allontanare i due teppisti dal locale, prima di essere portato in ospedale a causa del colpo subito al volto. Padre e figlio sono ora indagati per lesioni.

banner3okok (1)

Foto di copertina © Wikipedia – WT-Shared

Leave a Reply