Berlino, maxi operazione della polizia contro banda di borseggiatori rumeni

Imponente blitz a Berlino della Bundespolizei, la polizia federale tedesca, che nella mattinata di ieri ha sgominato una banda di borseggiatori rumeni in zona Charlottenburg. Come riportato dal Berliner Morgenpost, l‘operazione, che è cominciata intorno alle 8:15 e ha interessato diversi appartamenti e locali tra Stuttgarter Platz e Kaiser-Friedrich Straße, ha condotto al fermo di 44 persone e ha fatto luce su un giro di affari criminale di oltre 150.000 euro.

money

I fatti. La retata, che ha coinvolto 233 agenti e si è servita dell’ausilio di un elicottero, è stata preparata con mesi di paziente osservazione ed è stata coordinata con l’Europol e la polizia rumena, che ha arrestato altri membri della banda a Craiova, a quanto pare luogo di origine di molti componenti. I sospetti, che alloggiavano in un piccolo hotel su Kaiser-Friedrich-Straße (completamente chiusa al traffico durante il blitz) e frequentavano alcuni shisha bar della zona, sono stati catturati dopo un’irruzione delle forze speciali nei vari ambienti. La successiva perquisizione ha condotto al sequestro di denaro e refurtiva, che ora sono al vaglio degli inquirenti.

Gli arresti. Nel complesso sono stati fermati per l’identificazione 44 sospetti e, finora, sono stati emessi 17 mandati di arresto. Altri tre uomini sono stati catturati al confine con la Repubblica Ceca mentre cercavano di abbandonare la Germania. Alla banda vengono imputati al momento 197 furti: secondo la polizia una stima al ribasso, tenendo conto che molti borseggi non vengono denunciati o che le vittime spesso non si accorgono subito di essere state derubate e dunque non sanno dove l’episodio sia accaduto precisamente. Negli ultimi mesi le autorità berlinesi hanno registrato un netto aumento dei borseggi (+ 50 percento), specialmente nella metro o nei pressi delle stazioni S-Bahn e U-Bahn.

Foto di copertina © Bundespolizei Berlin

Banner Scuola Schule

Leave a Reply