Berlino, Merkel riceve il sindaco di Amatrice

Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, è stato ricevuto a Berlino dalla Cancelliera tedesca Angela Merkel.

Ieri il primo cittadino di Amatrice, una delle città maggiormente distrutte dal terremoto che nell’agosto 2016 ha colpito l’Italia centrale, si è recato a Berlino. Qui è stato accolto dalla Cancelliera della CDU Angela Merkel, la quale si è mostrata sempre solidale nei confronti di Amatrice e dei suoi cittadini.

L’incontro

Accompagnato dalla delegazione italiana, Pirozzi ha colto l’occasione per ringraziare la Merkel per il contributo offerto ad Amatrice subito dopo il terremoto. Dopo gli accadimenti dell’agosto 2016, Berlino aveva infatti donato sei milioni di euro alla cittadina, per sostenerla nei lavori di ricostruzione. Come riportato da Ansa :«Deve essere un dolore immane perdere la propria casa» ha dichiarato la Cancelliera, nel corso dell’incontro. Ha poi aggiunto: «Noi siamo tutti grati ad Amatrice per l’amatriciana!». Per ringraziare la Cancelleria dell’aiuto apportato ad Amatrice, il primo cittadino ha portato con sé degli omaggi da dare alla Merkel, tra cui una felpa per le famose passeggiate della politica tedesca e una medaglia come ulteriore ringraziamento per la donazione fatta da Berlino. Un’amicizia inorgoglisce e che esalta le analogie tra Amatrice e Berlino. «La Germania è stato l’unico Paese europeo ad aiutare Amatrice. E io ho capito il perché di questo gesto: questo Paese conosce la sofferenza e per questo sa riconoscere quella degli altri e sa essere generoso con chi soffre».

Le elezioni

Il bel gesto di Angela Merkel, Cancelliera federale dal 2005, segna la conclusione del mandato della politica della CDU. Il 24 settembre infatti avranno luogo le elezioni federali attraverso le quali verranno scelti i membri del Parlamento e il nuovo Cancelliere. Nonostante molti diano come favorita Angela Merkel, è sempre bene informarsi sul funzionamento del sistema elettorale tedesco leggendo qui.

 


SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply