Berlino, nel 2017 migliaia di nuovi posti di lavoro nelle aziende

Berlino

Chi vive a Berlino o chi ha pensato di trasferirvisi se lo sarà sentito dire almeno una volta: la vita a Berlino è fantastica, ma spesso, purtroppo, il lavoro manca (o è sottopagato). La musica, però, pare stia per cambiare se le previsioni della Berliner Sparkasse dovessero rivelarsi corrette: a partire dal 2017, un’azienda su tre sarebbe intenzionata ad assumere nuovo personale, soprattutto qualificato. Nell’inchiesta condotta dalla Berliner Sparkasse con i consulenti di DIW Econ è emerso che, su una scala da uno a dieci, le aziende valutano Berlino con un 6,7 come ambiente commerciale: diverse società, in particolar modo quelle di maggiori dimensioni, hanno persino indicato la capitale tedesca come eccellenza in termini di business.

Un mercato in crescita. L’assunzione di nuovo personale è legato all’ulteriore aumento dei ricavi previsto per quest’anno e l’incremento nel giro d’affari richiederà un 30 percento in più di personale qualificato: il fenomeno non riguarderà solamente le start-up o le aziende più giovani, ma anche quelle già stabilmente presenti sul mercato. Le aziende ritengono inoltre che l’assunzione di personale straniero rappresenti una ricchezza e un’ulteriore possibilità di crescita e non escludono la possibilità di assumere rifugiati arrivati in terra tedesca. Nei prossimi dodici mesi circa il 70 percento delle imprese prevede di fare investimenti, in particolare nel campo digitale, sempre più visto come un’opportunità piuttosto che come un ostacolo o un rischio.

Le sfide del futuro. Nello studio le priorità indicate dalle società per i prossimi cinque anni sono:

  • l’assunzione di personale qualificato;
  • lo sviluppo di nuovi prodotti;
  • l’apertura di nuovi mercati;
  • l’introduzione di nuove metodologie di lavoro;
  • la digitalizzazione.

Due, infine, sono le sfide più importanti richieste all’amministrazione pubblica cittadina: la semplificazione burocratica e la costruzione di nuove aree abitative per il numero sempre crescente di persone in arrivo nella capitale tedesca. Se la politica farà la sua parte, le aziende sono pronte ad investire e a rendere Berlino la città dei sogni anche dal punto di vista lavorativo.

Quali aziende assumono. Stando a questa classifica sulle 35 aziende che più assumono a Berlino, il primo posto spetta alla Deutsche Bahn, il secondo alla Charité, il terzo al circuito di clinche e ospedali Vivantes, il quarto all’azienda dei trasporti pubblici BVG. A seguire: Siemens, Deutsche Post, Telekom, Daimler e Gegenbauer. Si tratta di lavori sia altamente qualificati, che meno. Una costante però c’è ed è la conoscenza del tedesco. Quella, che si apprenda nel proprio paese o direttamente in Germania, è fondamentale.

Banner Scuola Schule

 

Foto di copertina © Robert Debowski CC By SA 2.0

Leave a Reply