Berlino, passeggeri difendono “un senza biglietto” e aggrediscono controllori della metro

Metro Berlino

È successo lunedì pomeriggio presso la stazione di Hermannplatz, zona Neukölln di Berlino

Lunedì, ore 17.20, metro in direzione della stazione di Hermannplatz. Due controllori della BVG in abiti borghese, età 20 e 22 anni, salgono sul vagone Una volta chiuse le porte si identificano e chiedono i biglietti. Trovano un uomo senza titolo di viaggio valido. Gli chiedono i documenti. Lui dice di non averne e li insulta. In questi casi si chiama la polizia e la si aspetta con l’autore della contravvenzione presso la stazione della metro più vicina. L’uomo però si rifiuta di scendere. I controllori in questi casi hanno il diritto – sancito dalla legge – di  portarlo fuori e trattenerlo anche usando un minimo di forza. Così fanno. Stanno aspettando l’arrivo della polizia quando un gruppo di quattro ragazzi di età compresa tra i 20 e i 25 anni circondano i due controllori e li aggrediscono con calci, spinte e qualche pugno.

Il supporto della folla

Attorno a loro si forma un gruppo di un’altra ventina di persone che non intervengono, anzi, supportano l’azione dei quattro. Arrivano colleghi della BVG, anche loro però – come riporta la polizia –  vengono neutralizzati con strattoni e ostruzioni. L’uomo senza biglietto riesce a scappar così come i quattro aggressori. I due controllori alla fine riportano lesioni lievi che non hanno bisogno di medicamenti. Il resto della folla si dirada senza lasciare traccia. La polizia, come riporta il Tagesspiegel, è al lavoro per identificare aggressori e uomo senza biglietto.

Il caso di Monaco di Baviera

Due mesi fa aveva fatto molto discutere il video (lo trovate qui) registrato su una metro (S-Bahn) di Monaco di Baviera che documentava il modo cui i controllori dei mezzi portavano fuori una persona senza biglietto. Ci furono molte polemiche, il grado di forza usato sembrava esagerato per la contravvenzione constatata. La Deutsche Bahn si scusò, ma il caso fece emergere un’informazione di cui pochi stranieri sono al corrente e che già abbiamo anticipato nel primo paragrafo: in Germania i controllori dei mezzi hanno il diritto di usare la forza per trattenere qualcuno trovato in flagranza di reato.


SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Photo: ©  Pixabay CC0

Leave a Reply