Berlino vuole vietare la vendita di alcolici di notte

Nel 2010 il Baden-Württemberg ha vietato la vendita di bevande alcoliche dalle 22 di sera fino alle 5 del mattino. Ha provato, e ci è riuscito, a ridurre il numero dei ricoveri in ospedale di giovani e giovanissimi che, soprattutto il weekend, si lasciano andare a quantità eccessive di alcolici. Il Deutschen Instituts für Wirtschaftsforschung (DIW Berlin) e l’Hamburg Center for Health Economics (HCHE) hanno dimostrato che il numero delle degenze legate al consumo di alcol è diminuito di un buon 7%.

L’esito positivo dell’esperimento ha fatto venire voglia di verificare l’effetto di questo divieto anche a Berlino. Peter Trapp (CDU) afferma, infatti “che non si esclude di prendere come esempio il Baden-Württemberg e di vietare per un anno la vendita notturna di birra, vino e superalcolici anche nella capitale tedesca. Se dopo un anno – continua – il numero dei ricoverati per coma etilico sarà sensibilmente diminuito vorrà dire che si penserà seriamente a redigere una legge vera e propria”. La vendita di alcolici sarà limitata ai supermercati, ma vietata negli Spätkauf (i negozietti aperti tutta la notte che offrono un’ampia scelta di birre e vino).

A Berlino, nonostante si sia registrata una diminuizione di degenze dovute agli alcolici, il numero rimane comunque molto elevato. Solo nel 2013 i casi di adolescenti che si sono rivolti ad istituti ospedalieri dopo una notte alcolica sono elevati. Secondo la Berliner Zeitung sono stati 436 i ricoveri e 931 le richieste che non sono state accettate in ospedale. Sicuramente, sempre secondo Peter Trapp, con questo divieto si potrebbero anche ridurre i casi di risse e violenze.

Anche dall’SPD risposte favorevoli a questa idea. Thomas Isenberg propone il divieto di alcoolici nei distributori di benzina: “nessun automobilista ha di certo bisogno di una birra o di un liquore”.


Related Posts

  • A tu per tu con un italiano che è riuscito a vendere birre italiane ai tedeschi. L’Italia è famosa per il vino, per i salumi, per i formaggi, per i dolci, un po’ meno per la birra. Anche in questo ambito però riusciamo a primeggiare offrendo uno dei migliori prodotti…
  • In Italia c’è il gelato da passeggio. Qui a Berlino da passeggio c’è la birra. Che sia lunedì o sabato sera, qualcuno che cammina con una bionda in mano, sia essa di una marca internazionale o locale, la si trova sempre. La birra qui è come l’acqua, anzi, spesso costa…
  • Con il vassoio colmo di bicchieri, l'orsetto rosso sembra correre con zampetta spedita verso qualche locale berlinese: al motto di “Berlin, du bist so wunderbar” ovvero “Berlino, sei così meravigliosa”, la birra Berliner Pilsner omaggia orgogliosa la capitale tedesca e lo fa utilizzando proprio l'orso berlinese, simbolo della città. Da…
  • Voglia di Oktoberfest? A Berlino c'è un posto dove è possibile tuffarsi nei sapori, colori e vestiti tipici bavaresi. Si chiama Hofbräuhaus, casa della Hofbräu, ovvero di una delle più conosciute birre bavaresi al mondo che da alcuni anni ha accresciuto la propria fama grazie alla costruzioni di grandi ristoranti/birrerie tipiche del sud…
  • Di seguito una piccola guida agli eventi da non perdere venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 luglio 2017. 1.BERLIN BEER WEEK  Torna a Berlino la Berlin Beer Week, con la terza edizione del festival della birra artigianale in Germania. Dopo il successo delle due precedenti edizioni, l'evento di apertura…

Leave a Reply