Le 4 migliori compagnie di bike sharing a Berlino e come funzionano

Ciclista Berlino

Con il bike sharing puoi noleggiare bici solo per il tempo di cui si ha bisogno e poi parcheggiarle senza più pagare. A Berlino il servizio è sempre più esteso grazie alle offerte di diverse aziende.

Con il bel tempo nella capitale tedesca il desiderio di salire in sella al mezzo a due ruote a zero emissioni è forte e lo si può solo assecondare. A Berlino, capitale delle biciclette, muoversi in bici è infatti un must e si calcola che siano almeno 500mila i berlinesi che ogni giorno si muovono sui pedali. Che sia turista o un abitante di Berlino, questa breve guida ti potrà aiutare a scegliere la compagnia di noleggio di biciclette più adatta ai tuoi desideri.

4-oBike: Zero costo di registrazione e primi tre viaggi gratuiti

Le biciclette di oBike sono a Berlino dal novembre 2017. Si tratta di biciclette dalla meccanica semplice, a scatto fisso. Per accedere al servizio di noleggio bisogna registrarsi tramite l’app oBike, disponibile su App Store per iPhone e Google Play per smartphone Android. Dopo la registrazione, si possono cercare le biciclette gratuite disponibili nella zona. Una volta trovata quella più vicina, la si può riservare gratuitamente sempre tramite l’applicazione. Dopo la prenotazione il cliente ha quindici minuti per sbloccare la bici scansionando un codice QR presente sulla bici. Se la bicicletta prenotata non viene sbloccata entro il tempo stabilito, la prenotazione risulta annullata e non si paga nulla. Le tariffe per il noleggio sono ad intervalli di 30 minuti. Non sono previsti costi  di registrazione e i primi tre viaggi dopo la registrazione sono gratuiti. Il pagamento viene eseguito con un sistema di crediti accumulati tramite l’applicazione e il prezzo di una corsa varia in base ai punti di credito disponibili. Più crediti hai, meno paghi. Il prezzo per usare un oBike, si legge sul sito, mediamente è di 1 Euro ogni 30 minuti, ma è richiesto un deposito inziale rimborsabile di 79 Euro. Dopo la registrazione ogni utente riceve un certo numero di “punti di credito”. Il cliente può guadagnare o perdere i crediti a seconda della propria condotta sull’utilizzo. Sono disponibili anche tariffe mensili e annuali a secondo delle proprie esigenze. A fine corsa, le biciclette oBike possono essere parcheggiate a Berlino negli appositi parcheggi per biciclette o negli spazi pubblici senza bisogno di depositare il mezzo in specifiche stazioni ad esclusione solo dei parcheggi delle proprietà private e dei parchi pubblici. ( Un video spiega tutti i passaggi per l’utilizzo del servizio). OBike raccoglie i dati sugli spostamenti dei propri clienti durante il noleggio, ma garantisce di non trasmetterli a terzi.

oBike
oBike Youtube

3-Nextbike. il bike-sharing con diversi metodi di pagamento e deposito nei parcheggi Nextbike

Attualmente sono circa 30.000 le biciclette Nextbike a noleggio disponibili in oltre 18 paesi in tutto il mondo. La società si finanzia anche attraverso le entrate pubblicitarie, per questo le biciclette sono dotate di spazi pubblicitari sulle carene laterali. Per usufruire del servizio bisogna effettuare la registrazione gratuita tramite app, nei terminali delle stazioni o per via telefonica ( quest’ultimo metodo prevede un costo di servizio). Una volta registrati, si possono utilizzare le biciclette in tutti i Paesi in cui è presente il servizio. Prima del primo utilizzo, deve essere attivato il metodo di pagamento scelto che viene memorizzato nell’account cliente – scegliendo tra pagamento con carta di credito o tramite conto corrente. A tale scopo, viene addebitato un importo di verifica, disponibile come saldo iniziale. Ultimato questo passaggio, l’utente può noleggiare una bicicletta tramite l’app o chiamare una delle stazioni di noleggio a Berlino. Le biciclette sono dotate di un lucchetto a combinazione: viene inviato un codice via SMS o tramite l’app. Se si desidera fare delle soste durante il viaggio, è possibile bloccare il mezzo utilizzando lo stesso codice. Per ogni 30 minuti di guida, Nextbike calcola un prezzo fisso della tariffa base pari ad 1 Euro. Se si scegliesse di fare un abbonamento annuale ( 48 euro per un massimo di 9 euro al giorno), la prima mezz’ora di utilizzo sarebbe gratuita. Un utente può prendere in prestito anche due bici contemporaneamente. A fine corsa, le biciclette dovranno essere depositate presso le stazioni di Nextbike consultabili sull’app, bloccate con il lucchetto e bisognerà aspettare la conferma del blocco.

Nextbike
Nextbike

2- Mobike. Più alto è il credito, meno paghi la corsa

Mobike offre un servizio di bike sharing senza il vincolo di riconsegnare le bici presso stazioni specifiche. Si tratta di biciclette dai colori rosso-argento, presenti a Berlino dal 2017 e in più di 200 città nel mondo. Le biciclette sono dotate di pneumatici in gomma piatta e di un sistema innovativo essendo esse prive di catena esterna. Ci si può registrare tramite l’app Mobike da scaricare sul proprio smartphone, disponibile per iPhone e telefoni Android. La registrazione avviene tramite un codice inviato dalla compagnia per SMS. L’utente dovrà accreditare un deposito di garanzia che si legge sul sito “serve ad incoraggiare l’uso responsabile delle bici”. L’utente ricaricherà il credito sul proprio “portafoglio dell’app”. Per noleggiare una bicicletta, bisogna aprire l’app Mobike e prenotare la bici più vicina presente sulla mappa. La bicicletta selezionata può essere sbloccata e ritirata entro i successivi 15 minuti. Una volta trovata la bicicletta, bisogna scansionare il codice sulla bici utilizzando l’app, che sbloccherà il lucchetto. La tariffa standard scatta ogni 30 minuti di utilizzo della bici Mobike. La prima corsa dopo la registrazione è gratuita. L’ammontare del prezzo per 30 minuti di corsa dipende dall’ammontare del proprio credito Mobike. Più basso è il credito, più diventa costoso il viaggio. ( per i dettagli sul credito clicca qui). A fine utilizzo, le biciclette possono essere parcheggiate in qualsiasi angolo della strada. La corsa termina automaticamente quando si blocca nuovamente la bici. Mobike consiglia di parcheggiare le biciclette presso gli appositi parcheggi pubblici per bici e in posizioni ben visibili per facilitare il cliente successivo. Non è consentito parcheggiare solo all’interno di parchi pubblici, cortili, spazi chiusi o parcheggi, e i trasgressori sono puniti con la detrazione dei punti di credito Mobike.

 

 

Mobike
Mobike

1- LidlBike. Cooperazione tra Deutsche Bahn e Lidl

Lidlbike è un membro della famiglia Call a Bike, sistema di bike sharing  controllato dalla Deutsche Bahn. Si tratta di un sistema di bike sharing con il quale ci si può muovere attraverso la città in maniera flessibile e a basso costo. Il servizio è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per tutta la zona della città interna al Ring della S-Bahn di Berlino e dispone di oltre 3.500 biciclette. Dall’inizio di marzo 2017 i gruppi DB Rent e Lidl offrono il loro sistema di noleggio biciclette per promuovere la mobilità senza emissioni a Berlino. Si può effettuare la  registrazione gratuita online, presso un terminale o tramite un’app. Il noleggio si può confermare tramite l’app, ma è possibile anche chiamare un numero di telefono presente sulle biciclette. A seconda della frequenza dell’utilizzo è possibile scegliere tra due tariffe. Per il cliente occasionale, la tariffa base, si legge sul sito, prevede una tassa annuale di 3 Euro e il costo per la prima mezz’ora di utilizzo è di 1,50 Euro. Ogni mezz’ora successiva invece costa 1 Euro. Per un utilizzo più frequente si possono fare abbonamenti giornalieri, mensili o annuali. Per i possessori della BahnCard, studenti e anziani ci sono sconti per entrambe le tariffe. Le fatture possono essere visualizzate online nell’account del cliente. Non vi è vincolo di restituire il mezzo in una stazione specifica, ma ci sono delle agevolazioni per i clienti che depositano le biciclette in una delle 353 zone di deposito della città (si trovano in quasi tutte le stazioni della S-Bahn e della U-Bahn nonché vicino ad importanti snodi di trasporto pubblico).

Lidlbike
Lidlbike 

 

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Youtube

Rosellina Neri

Nata a Roma, a 10 anni mi sono trasferita a Lipari alle Isole Eolie, dove ho vissuto in barca per qualche anno. L'isola la considero casa, in ogni suo scorcio, in ogni sua luce e in ogni suo scoglio. Ho iniziato gli studi in Giurisprudenza a Palermo, terra natale di mia madre. Ora vivo a Berlino e ho portato con me la voglia di scrivere. "Da grande", mi piacerebbe essere una giornalista.

Leave a Reply