Caramelle gommose? 100 secondi per capire come sono fatte. E non mangiarle più

Caramelle gommose

Caramelle gommose? Che siano fatte con gelatina di origine animale è cosa risaputa tra vegani e vegetariani. Un po’ meno tra gli onnivori che se se le trovano davanti raccolte in una ciotola posata sul tavolo allungano la mano e ingurgitano quasi senza pensieri.

Sarà diverso la prossima volta se si ha tempo e voglia di vedere i cento secondi di cortometraggio realizzati dalla regista belga Alina Kneepkens dal titolo De weg van een snoepje (Il cibo – Il percorso di un dolce). Che ripercorre, a ritroso, la storia di una caramella poco prima che venga messa in bocca.

Il video che racconta l’origine delle caramelle gommose

Parte di un tv-show della rete belga VRT dal titolo Over eten (Sul cibo). Si preoccupa di diffondere maggiori informazioni e consapevolezza su ciò che mangiamo. La gelatina in realtà può essere anche vegetale grazie all’alga agar-agar, ma il suo utilizzo è molto raro. In Germania, patria degli orsetti gommosi della Haribo, del lavoro della VRT hanno parlato sia la Stern che Express. Sia chiaro, non c’è nessuna notizia. Le modalità di preparazione della gelatina sono note da tempo. Vederle riassunte in un video breve, con ottima fotografia e musica elettronica di sottofondo, però rende l’informazione più facile e diretta. La gelatina non è presente solo nei dolci, ma in tanti altri prodotti che si trovano al supermercato. Basta leggere bene le etichette per scoprire dove (è spesso segnalata dalla sigla E 441).

banner3okok (1)

Leave a Reply