Erasmus 24_7, il primo film italiano sull’Erasmus arriva a Berlino

Berlino, Praga, Valencia, Istanbul, Roma, Bordeaux e Lisbona, tutte racchiuse in una giornata di 24 ore. Erasmus24_7 è un documentario sui-generis, originale e dissacrante,  di tre videomaker italiani. Niccolò Falsetti, Stefano De Marco e Alessandro Grespan, riunitisi nel collettivo ZERO. Realizzato in inglese e presentato lo scorso 30 gennaio a Roma, il documentario verrà proiettato per la prima volta a Berlino domenica 3 aprile alle 16.00 al cinema Babylon alla presenza di uno dei tre, Stefano De Marco. Ad organizzare è Berlino Magazine con la collaborazione di Mara Martinoli.

Erasmus24_7. Nato tre anni fa e finanziato grazie al crowdfunding, il progetto ha riscosso immediatamente successo. «Abbiamo raccolto 5 mila euro, anche se [il documentario] è costato qualcosa in più. Inizialmente dovevamo partire solo io e Niccolò – una follia! – poi si sono aggiunti Alessandro, Benjamin Maier, che è il nostro direttore della fotografia e Lorenzo Schirru, il nostro fonico. Andavamo a dormire in ostelli super economici a Praga, in una stanza con cinque letti appoggiati alle pareti, che poi si è scoperto che erano ex appartamenti riarrangiati…ex bordelli», racconta Stefano. Non si parla di come è nato il progetto di scambio Erasmus che caratterizza la nostra “Erasmus Generation” universitaria, si inizia direttamente a seguire la giornata degli studenti protagonisti. La sveglia, la routine, i mille intoppi della giornata. La vita realistica di uno studente in Erasmus, insomma. Il collettivo ZERO nel 2014 realizzò la campagna #CoglioneNo e il bel video Dubbio Made in Italy.

Dubbio made in Italy from Zero on Vimeo.

Cosa è il CinemAperitivo. È una rassegna di film italiani che ogni domenica alle 16.00 occupa una delle sale del cinema Babylon. Ha vita da 12 anni. Dopo ogni proiezione (sempre con sottotitoli o tedeschi o inglesi) è offerto un aperitivo e una discussione con moderatore e, normalmente, un ospite. Curatori della rassegna sono Mara Martinoli e Andrea D’Addio, rispettivamente responsabile cinema e direttore di Berlino Magazine. Se volete rimanere aggiornati con tutti gli appuntamenti del CinemAperitivo cliccate qui.

Erasmus24_7

In lingua inglese con sottotitoli italiani

Domenica 3 aprile 2016 ore 16.00

seguirà incontro con il regista Stefano De Marco e aperitivo

Presso il cinema Babylon
Rosa-Luxemburg-Str. 30, 10178 Berlino

Biglietto 9 € acquistabile alla cassa comprensivo di aperitivo

Evento Facebook

HEADER-SCUOLA-DI-TEDESCO

Related Posts

  • 10000
    Tanto da fare in questo mese di marzo a Berlino: concerti, mostre, cinema, party. La lista che segue verrà integrata settimana per settimana con tutto ciò di interessante di cui noi di Berlino Magazine verremo a sapere. Consultatela quindi anche più avanti: non sarà la stessa guida che trovate oggi. Mostre,…
  • 10000
    Dino Risi (1916 - 2008) è stato un regista che ha avuto un ruolo determinante nel cinema italiano, regalando al pubblico in oltre cinquant'anni di attività dei veri e propri capolavori della commedia all'italiana e introducendo importanti innovazioni stilistiche e narrative (si pensi, come esempio più noto, al finale de…
  • 10000
    Si rinnova anche questa domenica l'appuntamento con il CinemAperitivo, iniziativa realizzata in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura e il Cinema Babylon a Mitte, che porta nelle sale del cinema berlinese una serie di proiezioni tutte italiane. I prossimi due film sono "Caro Diario" e "La Stanza del Figlio" di Nanni Moretti:…
  • 10000
    Mia madre è uno dei più bei film della passata stagione cinematografica italiana e uno dei migliori di Nanni Moretti in assoluto tanto da essere stato presentato in competizione all'ultimo Festival di Cannes. Amaro e divertente allo stesso tempo, oltre all'eccezionale interpretazione della protagonista, Magherita Buy, vanta anche la splendida…
  • 10000
    Luchino Visconti torna a Berlino. Lo fa, logicamente solo cinematograficamente parlando, domenica 13 marzo alle 16.00 al cinema Babylon con Senso, pellicola realizzata nel 1954, la prima a colori per il regista milanese dopo quattro in bianco e nero nonché primo "tradimento" di quel neorealismo di cui era uno dei massimi esponenti nell'immediato…

Giulia Mastrantoni

Laureata in inglese e francese, ama scrivere e viaggiare. Legge come se non ci fosse un domani e, non appena se ne presenta l'occasione, si butta a capofitto in nuove avventure. «Da grande» vuole non doversi mai chiedere: «E se?». Ha pubblicato i racconti "Misteri di una notte d'estate" per la Ed. Montag nel 2015 e "Veronica è mia" per la Panesi Edizioni nel 2016, sulla tematica della violenza psicologica e sessuale.

Leave a Reply