Ricordando Claudio Abbado a Berlino

Ci sono alcuni nomi dei quali è giusto non smettere di parlare mai. Non solo per continuare a ricordare il loro operato ma anche perchè questo possa elevarsi ad esempio di cosa è davvero possibile fare, seppur in tempi aridi e difficili come il presente che stiamo vivendo. Uno di questi è sicuramente quello di Claudio Abbado, scomparso recentemente dopo una lunga, divorante malattia.

Mercoledì 25 giugno presso la sede della Società Dante Alighieri è in programma un omaggio al Maestro italiano. Direttore dei Berliner Philharmoniker dal lontano 1989, poco prima che quel muro famoso fosse eretto, ne è rimasto alla guida fino al 2002. Fu un uomo solido, impegnato affinchè la cultura potesse arrivare anche dove prima non era mai giunta, perchè fosse alla portata di tutti, seppur senza farla cedere alle semplificazioni. Grande sostenitore della forza che i giovani hanno dentro di sé, Claudio Abbado fondò molte orchestre giovanili che tuttora, pur senza il loro padre adottivo, continuano ad esistere. Lui ha alle spalle una vita piena, segnata dai più alti traguardi che in campo musicale si potessero mai raggiungere: dal Teatro alla Scala di Milano, alla Staatsoper di Vienna, alla Philharmonie di Berlino.

Quella di domani sarà una possibilità per riflettere su alcune delle esperienze artistiche di Claudio Abbado. Ciò che rende particolarmente interessante la serata saranno gli ospiti: Alessandro Cappone, uno dei primi violini dei Berliner Philharmoniker, la musicologa Corina Kolbe e la fotografa Margherita Lazzati.

Alessandro Cappone condividerà con il pubblico il prezioso ricordo degli anni berlinesi del Maestro milanese; le sue parole saranno incorniciate dagli scatti di Margherita Lazzati “Musica in movimento – omaggio a Claudio Abbado” una selezione di fotografie scattate in occasione del concerto del maggio 2011 in Philharmonie. Corina Kolbe, giornalista musicale da sempre interessata alle attività di Abbado, sarà la moderatrice della serata.

Una serata in onore al Maestro, italiano di nascita ma che qui a Berlino trovò la sua seconda casa.

Dove
Società Dante Alighieri Berlino, Nollendorfstraße 24, 10777 Berlino.

Quando
25 giugno 2014, ore 19.30

Maria Severini

Maria Severini, laureata in Musicologia, gironzola per le strade di Berlino ormai da qualche anno. L’unico modo che ha trovato per combattere l’astinenza dal sole è fare scorpacciate di concerti.

Leave a Reply