Come i siriani stanno vivacizzando Berlino insegnandogli i propri balli tipici

A Berlino si organizzano workshop di Dabke, una tradizionale danza araba.

Gli insegnanti sono due immigrati siriani, Medhat Aldaabal e Ali Hasan, arrivati in Germania alla ricerca di asilo ed accoglienza tre anni fa. Le lezioni di Dabke si tengono in uno studio a Berlino con lo scopo di far conoscere la danza araba alla popolazione tedesca e non, istaurando un legame tra le due culture in un clima di amicizia e tolleranza. Hasan dice di sentirsi berlinese. Ormai è a Berlino da anni, ha amici e ha imparato la lingua. Ora vuole dare lui qualcosa a Berlino, vuole regalare un po’ della sua cultura, per noi tanto esotica. Lo stereotipo dell’immigrato deve finire, l’integrazione nella società è fondamentale, e questo workshop è un’ottima idea per creare un legame tra le diverse culture.

Dabke: cos’è e come si balla quest’affascinante danza araba

Si tratta di un ballo di gruppo: i partecipanti si tengono per mano, e la maggior parte dei movimenti parte dalle gambe e dai fianchi. Una danza poco sinuosa, ma molto ritmata. La Dabke è un tipo di danza folcloristica tradizionale con varianti in tutto il Medio Oriente, e viene solitamente ballata durante eventi e celebrazioni, come matrimoni o feste di compleanno. Lo strumento principale per accompagnare questa danza araba è il tamburo, il cui suono viene amplificato dal battere dei piedi per terra seguendo il ritmo dello strumento.

Taking by Eva Radünzel ….Dabke workshop #radialsystem #berlin

A post shared by Medhat Aldaabal (@medhataldaabal) on

Come è nata lʹidea di portare la danza araba in Germania

Aldaabal e Hasan vivevano nella stessa via a Damasco, ma si sono conosciuti solo a Berlino. L’amicizia è cresciuta in fretta e i due sono ora coinvolti in molti progetti per far conoscere la propria cultura in Germania. Due dei workshop di danza araba organizzati hanno avuto come location lo studio della compagnia di ballo Sasha Waltz & Guests, l’ultimo piano di una costruzione industriale nata come stazione di pompaggio. La compagnia ha infatti deciso di supportare i due immigrati come artisti residenti, aiutandoli ad organizzare altre lezioni ed esibizioni e creandogli una rete di contatti per avere più possibilità in futuro. Un terzo workshop è previsto per giugno, vi consigliamo di farci un giro. I prossimi workshop si terranno nello studio di Radialsystem a Holzmarktstraße.

©Anja Schmalfuss, workshop di Dabke di Aprile 2018

Le prime lezioni di Dabke sono state un successo

I partecipanti alla prima lezione di questa danza araba sono stati 40, la maggior parte tedeschi ma anche spagnoli, americani e polacchi, tutti incuriositi dall’iniziativa. Il risultato? Un successone. « I partecipanti continuavano a sorridere, è la cosa più bella. Quando vedo che le persone sono entusiaste e felici mi sento parte di questo paese, sento che la Germania sta diventando una parte di me», racconta Aldaabal. Maria Maxbauer, insegnante d’asilo, ha viaggiato per più di cinque ore da Neuburg, dove vive, per partecipare al workshop di danza araba. È già il secondo a cui prende parte, avendo provato a ballare Dabke alla lezione che Aldaabal aveva organizzato a Weimar. Maria vorrebbe far imparare la danza araba ai suoi alunni, per insegnargli la tolleranza e l’apertura verso altre culture e popolazioni.

Foto di copertina: © Eva Radünzel

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply