Come l’alternativa Berlino impazzisce per le scarpe Adidas che ti fanno viaggiare gratis sui mezzi

Centinaia di persone a Berlino hanno sopportato il freddo pur di mettersi in lista per l’acquisto delle sneakers con biglietto dei mezzi incorporato ideate dalla BVG, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico a Berlino, insieme ad Adidas.

Anche nell’alternativa Berlino l’ultima trovata di marketing della BVG ha avuto un successo strepitoso: centinaia di persone si sono accampate al freddo e al gelo fuori dai negozi Adidas di Münzstraße e Overkill di Köpenickerstraße, in attesa che iniziasse la vendita dei 500 esemplari di scarpe previsti dall’edizione limitata con biglietto annuale dei mezzi incorporato. La vendita è stata aperta alle ore 11 di martedì 16 gennaio. Tre ore dopo gli esemplari erano già esauriti.

La vendita delle sneakers

Per molti interessati l’attesa è durata giorni. Come riporta Berliner Morgenpost, Steven Fischer, 39enne di Hohenschönhausen, aspettava fuori dal negozio Overkill di Kreuzberg da venerdì sera ed è stato il primo cliente ad accaparrarsi le sneakers. I clienti venivano fatti entrare nel negozio a gruppi da 5 a 10 persone. Ognuno poteva acquistare soltanto un paio di scarpe, disponibili nelle misure dal 37 al 48.

Le foto di chi come Steven ha atteso in trepidazione che venisse avviata la vendita delle scarpe con biglietto dei mezzi annuale incorporato hanno fatto il giro dei social e dei principali giornali berlinesi. Per andare incontro agli appassionati, i negozi hanno stilato una lista d’attesa con i nomi delle persone che da giorni aspettavano l’inaugurazione delle vendite. All’1 della notte di martedì erano 550 i nomi sulla lista. Alle 6 del mattino i venditori hanno fatto un ultimo appello e cancellato dalla lista i nomi degli assenti. Prima dell’apertura delle vendite alle 11 di martedì, ai clienti più agguerriti è stata offerta la colazione.

Per far fronte al gelo e alla neve delle ultime notti, i “campeggiatori” hanno addirittura acceso un falò e nelle ore più fredde si ritiravano nei locali della zona. Tra di loro c’è chi le scarpe le indosserà veramente, chi le esporrà come oggetto da collezione e chi ancora intende rivenderle a molto di più. Uno delle prime paia di sneakers vendute a 180 € nel negozio di Kreuzberg è stato rivenduto soltanto a qualche via di distanza a 800 €. Ancora prima dell’apertura delle vendite, le scarpe venivano offerte su Ebay per 600 €. Come riportato da Bild, nel pomeriggio di martedì su Ebay circolavano già offerte per 10.000 dollari.

Per la BVG si tratta di un successo strepitoso. Dörte Spengler-Ahrens, portavoce dell’agenzia Jung von Matt di Amburgo, ideatrice della campagna, ha dichiarato: «L’anticultura si trasforma in cultura: i giovani che amano le sneakers non dovranno più viaggiare senza biglietto. La scarpa è il biglietto».

Wir waren mittendrin im #adidasxBVG-Chaos und haben uns angesehen, wie all die wahnsinnigen Freaker-Fans und vor allem -Sammler sich vor dem @OverkillShop tummeln und auf ihren Namen warten. (Die Leute campen teilweise schon seit Sonntag hier!) Im Vorfeld wurde nämlich vor Ort eine Liste erstellt und alle durften sich der Reihe nach eintragen, um ihr Sneaker-Paar für schlappe 180€ zu ergattern. Der Clou: In der Lasche ist ein #BVG-Jahresticket eingearbeitet! 😱😉 . . . #adidasxBVG #EQTSupport93Berlin #adidas #bvg #weilwirdichlieben #bvgsneaker #kicks #shoes #kickstagram #sneaker #sneakers #apparel #fashion #instakicks #trainers #freshkicks #snkrhds #sneakerfreakerofficial #öpnv #thesnkrs #sneakerfreaker #sparweltontour

Un post condiviso da SPARWELT (@sparwelt.de) in data:

Le scarpe-abbonamento

Caratterizzate dal motivo mimetico multicolore dei sedili dei mezzi pubblici della capitale tedesca, le sneakers in questione hanno la particolarità di contenere nella linguetta un abbonamento ai mezzi annuale che consente a chi le indossa di viaggiare in metro, autobus, tram o traghetto fino al 31 dicembre 2018. Il biglietto non è valido per la S-Bahn, gestita dalla Deutsche Bahn. Il modello di scarpe in questione si chiama EQT Support 93/Berlin, è limitato a 500 esemplari e costava 180 €.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: Instagram

Leave a Reply