Da Daniel Kehlmann a Ingo Schulze: La Germania ospite d’onore del Salone del Libro di Torino.

Il 2015 sembra essere un anno di collegamento tra Torino e Berlino, nonché con la Germania in generale. Fin da gennaio nel capoluogo piemontese si è respirata più intensamente la cultura tedesca, grazie alla rassegna di eventi “Torino incontra Berlino”, che è stata protratta fino alla fine dell’anno. Inoltre, tra il 20 febbraio e il 6 aprile, si è tenuta presso la GAM una mostra di opere di Sergio Staino dedicata a Berlino, “Un racconto di Berlino, 1981”.

Nel mese di maggio, precisamente dal 14 al 18, avrà luogo la ventottesima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, uno degli appuntamenti più importanti del settore a livello italiano. Ogni anno uno stato estero viene scelto come ospite d’onore della fiera e viene raccontato attraverso l’allestimento di stand e incontri con il pubblico. Nel 2015 questo ruolo non poteva che essere ricoperto dalla Germania. Molti gli esponenti della cultura tedesca che prenderanno parte alle diverse iniziative in programma, tra cui Daniel Kehlmann, Ingo Schulze, Markus Gabriel, Günther Wallraff e Peter Sloterdijk.

La collaborazione del Salone del Libro con la Buchmesse di Francoforte e il Goethe Institut (che proprio nel 2015 festeggia i sessant’anni di presenza a Torino) è stato un ulteriore elemento a favore della scelta della Germania quale ospite internazionale principale dell’evento. Anche Giorgio Napolitano, durante un incontro a Torino con Joachim Gauk a fine 2014, aveva sottolineato l’importanza di una conoscenza più approfondita tra Italia e Germania e sembra che questa strada sia stata intrapresa con costanza e interesse.

A celebrare anche visivamente il ponte tra Italia e Germania è l’immagine che pubblicizza il Salone del Libro 2015, in cui il logo tradizionale della rassegna è stato affiancato al quadro di Wilhelm Tischbein, in cui compare Goethe sulla via Appia nella campagna romana.

Per chi volesse visitare la fiera, il Salone del Libro avrà luogo dal 14 al 18 maggio, presso il Lingotto di Torino, raggiungibile con la metropolitana cittadina (Linea 1, fermata “Lingotto”). Il costo del biglietto d’ingresso è di 10,00 euro, può essere acquistato in loco o sul sito ufficiale della manifestazione.

MarySonica

MarySonica vive a Torino da sempre ma, nel 2003, compie il viaggio a Berlino che cambierà la sua vita. Da allora è innamorata della capitale tedesca e forse, un giorno, partirà per rimanervi. Laureata in Lingue e Letterature Straniere, è appassionata di musica, lettura e tutto ciò che riguarda la subcultura dark.

Leave a Reply