Da fioreria a enoteca con solo vini di piccole cantine italiane: Altrovino, piccolo gioiello nel cuore di Kreuzberg

https://www.instagram.com/dritte_3/

A Berlino, in una delle strade più eleganti di Kreuzberg, c’è un’enoteca che serve e vende solo vini italiani che difficilmente si trovano altrove, neanche in Italia…

Il suo proprietario è tedesco e si chiama Stephan Pelzl, ha una quarantina d’anni e ha trasformato una fioreria in un accogliente locale dove acquistare bottiglie o assaggiarle direttamente, magari accompagnando i calici a taglieri di salumi e formaggi. La ragione? Stephan Pelzl è uno di quei tedeschi innamorati dell’Italia, così tanto che ne protegge e divulga la cultura più che alcuni nostri connazionali. Alla base di tutto c’è il suo innamoramento per il Bel Paese avvenuto durante un Erasmus a Bologna durante gli anni universitari. «L’Italia possiede una cultura eno-gastronomica unica, adorata in tutto il mondo. Quando ho aperto nel 2014 Altrovino, dopo aver lavorato nel settore del vino per tanti anni, mi sono posto un obiettivo tanto semplice da dire quanto difficile nelle ricerche e attenzioni che necessita: offrire ai berlinesi l’autentico vino italiano così come si trova in Italia, ossia prodotto esclusivamente da vitigni autoctoni e tradizionali italiani e importati direttamente dai produttori».

 

© Beatrice Terzo

I vini di Altrovino non si trovano altrove

«Ho iniziato nel 2014 con circa venti etichette, ora ne sono più di cento. Dal Pignoletto, Manzoni Bianco al Ciliegiolo, passando per i vini del sud: Aglianico, Piedirosso, Gaglioppo, Grillo di Sicilia e tanti altri, compresi i spumanti prodotti col metodo classico (cioè fermentati in bottiglia) ed i frizzanti prodotti con i lieviti come si faceva una volta. A settembre 2017, il nostro Lambrusco di Sorbara secco è apparso sul quotidiano tedesco Tagesspiegel nella sezione vino del mese «È stata una bella soddisfazione, dice Stephan, anche perché quel vino a Berlino non lo serve quasi nessuno». Stephan conosce molto bene l’Italia avendola visitata da Nord a Sud per più di 25 anni. Per quanto riguarda la selezione Stephan va personalmente alle fiere, come quella del Vinitaly di Verona ma anche a piccole presentazioni come VinNatur vicino Vicenza, Vini Veri a Cerea, Vitigno Italia a Napoli e Autoctona a Bolzano lo aiutano per una prima scrematura, ma ancora di più è importante andare a vedere le vigne e i processi produttivi realizzati. «Dietro la produzione del vino ci sono persone, famiglie, ed è bello conoscerle. Spesso ti dicono tanto sul vino che poi producono». Una ricerca che non finisce mai. «Amo i vini con un carattere forte». Quando Stephan è impossibilitato a viaggiare, allora è il vino che arriva da lui. Dopo attente ricerche Stephan chiede alle cantine che gli sembrano interessanti di farsi spedire dei campioni di vino in Germania da poter assaggiare poi con amici e colleghi». Quando un vino lo convince allora entra nell’offerta di Altrovino.

 

© Beatrice Terzo

 

Tutte le bottiglie si possono acquistare e portare via o assaggiare sul posto, magari accompagnando un calice con un tagliere di affettati e formaggi anch’essi italiani e di prima qualità. Il locale è accogliente e la location eccezionale sia da un punto di vista storico (all’interno di un edificio distrutto nel 1945 dai carri armati russi, successivamente venne adibito negli anni ’60 come alloggio per gli operai della Germania dell’Ovest e dagli anni ’90 piccola fioreria) che per posizione, Grimmstr. 17 a due passi dal canale di Kreuzberg. Quando c’è bel tempo il consiglio è di acquistare la bottiglia di vino, chiedere del ghiaccio  e andarla a sorseggiare lungo il Maybachufer o sull’Admiralbrücke oppure godere della terrazza di Altrovino posta di fronte all’enoteca stessa. La terrazza dispone di 20 posti a sedere e diversi ombrelloni, qui è possibile sorseggiare un bicchiere di vino e godere allo stesso tempo l’atmosfera unica e suggestiva di uno dei quartieri più belli di Berlino, Kreuzberg.

 

© Altrovino

Non solo vino, anche cibo, Select ed eventi ogni mese

Una volta al mese Altrovino propone una degustazione di 8-10 vini “a tema” o regionale o di vini speciali con l’aggiunta di un buffet di selezionati formaggi, salumi e crostini italiani. Il tagliere è comunque fisso sulla carta del menù del locale. Altra particolarità di Altrovino è i il Select, aperitivo tradizionale veneziano nato nel 1920. Stephan è l’unico importatore in Germania. Per chi non si accontentasse ci sono poi grappa, amaro dell’Etna e diverse birre artigianali (tedesche) come la Berliner Weisse originale non filtrata, ossia preparata con l’aggiunta di batteri lattici e lieviti particolari, metodo tradizionale ormai in disuso da 50 anni. Per Stephan tutto deve essere originale e fatto con cura.  «Del resto, quando si parla di cibo e vino, non è così che si fa in Italia?».

© Altrovino

 

 

Altrovino Weinladen & Weinbar

Grimmstr. 17, 10967 Berlino – Kreuzberg

Orari invernali: martedì dalle 17:00 alle 22:00 e più tardi / dal mercoledì al sabato dalle 14:00 alle 22:00 e più tardi

Orari estivi: dal martedì al giovedì dalle 14:00 alle 22:00 e più tardi / venerdì e sabato dalle 14:00 alle 24:00 e più tardi

Prezzi: calice di vino 0,10 l a partire da 2,50 €, calice 0,20 l a partire da 4,80 €

www.altrovino.de

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply