Da Raul Bova a Sonja Gerhardt 10 foto della Notte delle Stelle, il party italo-tedesco più importante dell’anno

Dieci immagini per raccontarvi la Notte delle stelle 2019 organizzata da Massimo Mannozzi

È stata una grande festa a base di buon cibo, vino, musica (con l’Orchestra Luciano Nelli), coreografie e balli  fino a tarda notte quella andata in scena lo scorso venerdì 15 febbraio al Maritim Hotel di Berlino: l’occasione era la 27esima Notte delle stelle, l’eccezionale serata organizzata da Massimo Mannozzi, Cavaliere della Repubblica tedesca e da sempre impegnato a fare da ponte tra la cultura germanica e quella italiana. Il celebre Premio Bacco disegnato dall’artista Fulvio Pinna e assegnato annualmente a quattro personalità del mondo dello spettacolo, due italiane e due tedesche, è andato quest’anno agli attori Raoul Bova, Sandra Milo, Sonja Gerhardt e Tobias Oertel.

La storia della Notte delle stelle

Era una sera come un’altra al Ristorante Bacco di Massimo Mannozzi quando il 21 febbraio del 1993 nacque l’idea di conferire un premio agli attori più in vista del momento. A quel tavolo c’erano Alfio Cantelli, Valerio Caprara, Giovanni Grazzini, Lino Micciché, Tonino Pinto, Claudio Trionfera e Livio Zanotti oltre ovviamente al Cavaliere Massimo Mannozzi che è diventato primo organizzatore di questo evento. Da allora ogni anno, in contemporanea con la Berlinale, è uno degli appuntamenti di riferimento della movida invernale della capitale tedesca nonché occasione per la consegna del premio Bacco.

Il Premio Bacco

Ad aver ritirato la statuetta progettata dall’artista Fulvio Pinna (autore anche di uno dei murali dell’East Side Gallery) tra i vari nomi vale citare: Alba Rohrwacher, Henry Hübchen, Wim Wenders, Armin Müller-Stahl, Gabriele Salvatores, Francesca Neri, Moritz Bleibtreu, Bruno Ganz, Mario Monicelli, Claudia Cardinale, Franka Potente, Christian De Sica, Riccardo Scamarcio, Isabetta Ragonese, Lino Banfi, Til Schweiger, Caterina Murino, Martina Gedeck, Ornella Muti, Pierfrancesco Favino e Mario Adorf.

Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply