7 Ottobre 1949. Nasce la DDR. Ecco perché fu fondata (in breve)

DDR
di Ubaldo Villani-Lubelli

Il 7 ottobre 1949 nasceva la Repubblica Democratica Tedesca (DDR), la cui fondazione fu la conseguenza di una serie di eventi che resero inevitabile la divisione della Germania uscita sconfitta dalla seconda guerra mondiale.

Alla riforma monetaria del 21 giugno 1948 nella Germania Occidentale occupata dalle forze alleate e l’introduzione del marco tedesco, i sovietici risposero con il blocco totale di Berlino. Le potenze occidentali, da parte loro, organizzarono il più grande ponte aereo della storia per ben undici mesi.

La nascita della DDR

Sempre nell’estate del 1948, con l’inizio dei lavori del Consiglio parlamentare per dare vita alla costituzione della Repubblica Federale Tedesca – che entrerà in vigore il 23 maggio del 1949 – era chiaro che la divisione della Germania era ormai un fatto inevitabile. Non c’erano più alternative. Alla nascita della Repubblica Federale Tedesca, i sovietici risposero con la Repubblica Democratica Tedesca che fu ufficialmente fondata il 7 ottobre. La reazione di Stalin fu di grande soddisfazione.
«La formazione della DDR è una punto di svolta nella storia d’Europa. Non c’è alcun dubbio che l’esistenza di un Germania democratica e pacifica accanto all’Unione Sovietica esclude la possibilità di una nuova guerra, pone fine al bagno di sangue in Europa e rende impossibile la schiavizzazione dei paesi europei tramite l’imperialismo mondiale. L’esperienza dell’ultima guerra ha dimostrato che il popolo tedesco e il popolo sovietico hanno subito le maggiori perdite» (telegramma di Stalin a Otto Grotewohl del 13 ottobre 1949).

L’inno «Risorgere dalle rovine»

Ubaldo Villani-Lubelli: Giornalista e scrittore, è autore del blog Potsdamer Plazt: Germania, Europa dove l’articolo che vedete qui sopra era già stato pubblicato. Se volete seguire il suo blog, questa è la pagina facebook.

15219630_939322122867316_1048813033620156316_n

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Wilhelm Pieck  und Otto Grotewohl, 1949 – CC BY-SA 3.0

Related Posts

  • Sapevate che a Berlino esiste un hotel arredato in stile DDR? E che nella Germania Est i jeans erano un tabù? Se siete affetti da Ostalgie, particolare nostalgia per i tempi della DDR, ecco a voi una lista di dieci fatti sulla ex Germania Est che probabilmente ancora non conoscete. Avete…
  • Ubaldo Villani-Lubelli* Il Muro di Berlino cadde il 9 novembre, ma il giorno decisivo che aprì la strada alla fine della Germania comunista era arrivato già un mese prima. Il 9 ottobre fu infatti il giorno della grande manifestazione di Lipsia in cui oltre 70 000 cittadini provenienti da tutta la…
  • Berlino cambia a ritmi vertiginosi e diventa sempre più decisamente una metropoli capitalistica. Ma un viaggio nei luoghi di Berlino Est è ancora un'esperienza da fare. Da luoghi imprescindibili e mainstream come la Fernsehturm di Alexanderplatz o l'East Side Gallery, passando per mete meno battute come il Café Sibylle o il Kino International:…
  • La storia (in brevissimo) della piazza considerata il centro orientale della città e una fotogallery che ci permette di vedere i suoi cambiamenti dal 1796 ad oggi. Alexanderplatz nacque come mercato di bestiame tanto che fino al 1805 il suo nome era Ochsenplatz (Piazza dei buoi). L'Alessandro dell'attuale nome è…
  • L'antenna della tv di Alexanderplatz, uno dei luoghi più iconici della città. Ci sono pero' degli aspetti della sua storia che quasi nessuno conoscono. Alexanderplatz è la tappa obbligata di ogni turista. Tutti ci siamo stati, e almeno una volta siamo saliti sulla famosa torre dell'antenna televisiva. Molti però non…

Leave a Reply