Detlev-Rohwedder-Haus, la storia di uno dei pochi palazzi di Berlino sopravvissuti ai bombardamenti

Lo storico palazzo Detlev-Rohwedder-Haus, un tempo sede della Luftwaffe, (aviazione militare tedesca) è oggi ministero della finanza.

Il grande edificio, dall’aspetto austero e grigio, risiede nel quartiere berlinese Mitte. Costruito nel 1935, lo scheletro del palazzo è rivestito di cemento armato. Inoltre lastre di pietra calcarea, con riflessi grigio argento, si mescolano nel rivestimento di cemento. Con più di 2.000 uffici e 100.000 metri quadrati, il Detlev-Rohwedder-Haus è tra gli edifici più grandi d’Europa. Fatto costruire da Hermann Göring per il suo Ministero dell’Aviazione del Reich, oggi ospita gli uffici del Ministero delle Finanze.

Il palazzo simbolo del periodo nazista vive nel cuore di Berlino

Costruito tra il febbraio 1935 e l’agosto 1936, il Detlev-Rohwedder-Haus è stato il più grande edificio adibito a uffici di tutta Europa. Fu eretto su ordine di Göring e progettato dall’architetto Ernst Sagebiel, che poco dopo cominciò la ristrutturazione dell’aeroporto di Tempelhof (l’aeroporto “cittadino” di Berlino). L’edificio si mostra in tutta la sua imponenza lungo Wilhelmstraße: un’opera architettonica incredibile sia per la superficie (ben 112.000 metri quadrati), sia per gli interni (si contano 7 chilometri di corridoi e oltre 2800 stanze). Nonostante la maestosità della costruzione, ci sono voluti solo 18 mesi per la sua completa realizzazione. L’impresa fu compiuta grazie a un esercito di operai che lavorarono con doppi turni, domeniche comprese, per portare materiali provenienti da almeno una cinquantina di cave diverse.

Storia e importanza del Detlev-Rohwedder-Haus

Con la fine della seconda guerra mondiale, l’edificio rimase intatto. Nonostante la sua imponenza, infatti, non venne danneggiato dai bombardamenti che colpirono Berlino. I motivi non sono chiari ma se ne possono comunque individuare almeno due. Una prima ragione potrebbe essere stata la necessità dei piloti degli aerei di avere un punto di riferimento spaziale in mezzo alla città bombardata, quasi irriconoscibile. Inoltre le forze alleate avrebbero avuto bisogno di spazi e uffici per poter amministrare la città vinta. Subito dopo la guerra l’edificio venne infatti utilizzato dall’amministrazione militare sovietica. Fu proprio in una sala dell’edificio che, nel 1949, fu fondata la Repubblica Democratica Tedesca. In seguito l’edificio divenne il fulcro dei moti operai del 1953. Nel 1991 il direttore Detlev Rohwedder fu assassinato dalla milizia della Rote Armee Fraktion, gruppo terroristico di estrema sinistra. L’edificio gli venne quindi intitolato nel 1992. Dal 1999 ospita interamente il Ministero delle Finanze tedesco.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Berlin, Mitte, Wilhelmstraße, Detlev-Rohwedder-Haus.jpg CC0 © Jörg Zägel.

Leave a Reply