Festa vegana-vegetariana ad Alexanderplatz per scoprire (ed assaggiare) una diversa filosofia alimentare

La Vegan-Vegetarisches Sommerfest: durante tutto il weekend (dal 29 al 31 Agosto) Alexanderplatz si scopre vegana, con la tradizionale festa estiva. Attività per grandi e per bambini, in un programma vasto ed interessante: dalla diffusione di informazioni sul tema, alle bancarelle. In occasione della settima edizione, la festa si svolge per la prima volta per tre giorni di fila.

IMG_20140829_123641

Come dice Niko: “Vogliamo mostrare che è possibile vivere bene, in modo sano e con gusto anche senza che gli animali soffrano per noi”. Niko, così come gli altri ragazzi dello staff, è a completa disposizione per chiarimenti e curiosità sulla filosofia vegana, ovvero basare la propria vita su pratiche che escludono la sofferenza animale; una tendenza che sta prendendo sempre più piede e che quindi diventa sempre più facile da seguire. Più che moda, una scelta consapevole, praticata anche da sportivi di alto profilo. “Ci aspettiamo 60mila visitatori”, continua Niko, e con il suo tono allegro aggiunge “non siamo estremisti.” Il punto principale resta l’informazione su un fenomeno in aumento: questa è l’occasione giusta per chiarirsi le idee!

Scorrazzare tra le bancarelle permette di entrare in un mondo alternativo, a contatto con persone del tutto “nella norma”: forse il modo migliore per far cadere lo stereotipo di “hippies mangiafoglie”. Assaggiate un Bratwurst vegano a soli due euro e proseguite il tour tra i settanta espositori: informazioni e gastronomia da tutto il mondo, affiancate dalla vendita di capi d’abbigliamento e cosmetici. Durante il corso della manifestazione, sul palco si alternano diversi artisti (con musica dal jazz all’hip-hop, passando per l’electro-swing), senza contare le conferenze (domenica lo sportivo e bodybuilder Patrick Baboumian), i laboratori (show di cucina inclusi) e la tombola del sabato e della domenica sera. L’organizzazione non si è dimenticata dei bambini, che possono giocare con un gonfiabile a forma di mucca, o divertirsi a farsi truccare a tema.

IMG_20140829_124736

L’evento nasce dalla collaborazione di tre organizzazioni: la Albert Schweitzer Stiftung für unsere Mitwelt (la massima di Schweitzer era “profondo rispetto dinnanzi alla vita”), la Berlin-Vegan e la VEBU (Vegetarierbund Deutschland). Per ulteriori domande, ci pensa il maiale: un suino di plastica di cinque metri, sotto al quale un video tratta i punti principali della campagna vegana.

Da luogo più pericoloso di Berlino, Alexanderplatz si trasforma quindi in punto d’espressione di un fenomeno dilagante: come ricordava la Berliner Zeitung venerdì 29 agosto, in Germania vivono complessivamente più di sette milioni di vegetariani (circa il 9% della popolazione), di cui 1,2 milioni si dichiarano vegani. Si tratta inoltre di un trend in crescita e Berlino si attesta sopra la media, con 23 ristoranti specializzati e 3 supermercati vegani.

IMG_20140829_124412

Vegani, vegetariani e puri curiosi, segnatevi le date: venerdì 29 dalle 12 alle 20, sabato 30 dalle 10 alle 20, mentre domenica 31 dalle 12 alle 19, sempre ad Alexanderplatz. Per il programma completo ed ulteriori informazioni, cliccate invece qui, oppure accedete da facebook. Se il tema vi ha conquistati, domenica 31 agosto alle h 13:00 tutti a Potsdam Hauptbahnhof per la manifestazione WIR HABEN ES SATT!; oppure preparatevi per il grande congresso dal 2 al 5 Ottobre, sempre a Berlino.

IMG_20140829_125546

Dove

Alexanderplatz, Berlino

Quando

venerdì 29 dalle 12 alle 20

sabato 30 dalle 10 alle 20

domenica 31 dalle 12 alle 19

Leggi anche: Un altro omicidio ad Alexanderplatz, il luogo più pericoloso di Berlino

Leave a Reply