FloraQueen, ovvero come regalare fiori a domicilio in Germania rispettando date e qualità

Consegnare fiori a domicili come regalo o per preparare al meglio la casa o l’ufficio, in vista di un evento importante. Si chiama FloraQueen ed è una piattaforma online adatta per chi cerca piante, fiori o composizioni floreali di qualità senza dovere scendere in strada alla ricerca, spesso disperata, di un fioraio che soddisfi le nostre aspettative in termini di qualità e costi. Il servizio, nato una decina di anni fa, è attivo anche in Germania così come in più di 90 paesi.

Le città. Berlino, Amburgo, Monaco, Colonia, Stoccarda, Dortmund, Düsseldorf, Dresda, Lipsia, Essen, Wuppertal  e tante altre ancora: spedire fiori in Germania, consultando un sito completamente in italiano, è a poche portate di clic. Per ogni composizione c’è la spiegazione del significato. Del resto, come disse una volta Auguste Rodin: “L’artista è il confidente della natura; i fiori portano avanti un dialogo con lui attraverso la graziosa piega dei loro steli e le sfumature armoniosamente tinte dei loro petali. Ogni fiore ha una parola cordiale che la natura dirige verso l’artista”. I prezzi per bouquet vanno dai 16 € in sù a cui si può aggiungere eventualmente vari di differenti forme e tonalità. A seconda del tipo di ricorrenza o della composizione si può anche usufruire di particolari offerte speciali. La data di consegna, fatti salvi il tempo necessario per la preparazione e la spedizione, è decisa dal cliente. Si può ordinare ora un bouquet da fare ricevere fra due settimane ed essere puntuali con la “sorpresa”.

FloraQueen

Non solo fiori. FloraQueen si preoccupa anche di realizzare un pacchetto da inviare di cui il bouquet è sì uno degli elementi, ma non l’unico. Ecco anche dolci, champagne, profumi e molto altro ancora, sempre di qualità. Si può decidere anche solo per un ordine di gioielli o della marca Folle Follie o con cristalli Swarovski. Insomma, tutto per andare sul sicuro e non deludere la/il destinatario. Un proverbio turco recita: “Chi non ha pane, ma compera fiori, è un poeta”. Senza parole, con un semplice pensiero.

Photo: © Pixabay CC By SA 2.0

 

Related Posts

  • 51
    Siete in procinto di passare una vacanza a Berlino? Vi ci state per trasferire? Già ci vivete, ma ancora non avete chiaro cosa è bene e cosa non è bene fare? Ecco la lista delle 10 cose da non fare a Berlino 10-Non guidare all’italiana. La macchina qui è inutile,…
    Tags: non, è, si, per, in, i, germania
  • 37
    10-Non guidare all’italiana. La macchina qui è inutile, o quasi, ma se ve la portate dietro cercate di imparare in fretta che all’interno dei quartieri il limite è 30km orari, sulle strade un po’ più ad alta percorrenza è 50, che non si può sbagliare coda al semaforo e se…
    Tags: non, è, si, per, in, i
  • 36
    di Beatrice Falleni Sono una ragazza di 21 anni. Sono nata a Roma e lì ho compiuto il mio percorso di studi fino al conseguimento della maturità classica. Poi, a 19 anni appena compiuti e a poche settimane dalla fine degli esami, ho lasciato l’Italia e mi sono trasferita a Berlino.…
    Tags: è, si, in, non, per, come, germania
  • 36
    Il video del nonno triste che deve fingere la sua morte pur di avere la famiglia riunita per Natale aveva conquistato il web totalizzando oltre 50 milioni di visualizzazioni. Dopo il successo dell'anno scorso, la catena di supermercati Edeka ci riprova con un nuovo spot che riflette sul senso autentico del Natale: donare il…
    Tags: in, i, si, regali, per, come, non, è, qualità, germania
  • 36
    Per me, a quei tempi, la cioccolata era solo cioccolata. Al latte o fondente. Quella bianca aveva ancora un non so ché di esotico e raro. Ricordo che periodicamente, di tanto in tanto, mia zia ritornava in patria dalla lontana Germania per visitare mia nonna e tutti noi. Ricordo le…
    Tags: non, in, per, si, come, i, germania

Leave a Reply