Fucking Berlin, Sonia Rossi e le escort a Berlino

Nel 2008 in Germania scoppiava il caso letterario di Sonia Rossi, ragazza italiana trasferitasi a Berlino che in un’autobiografia raccontava come da studentessa universitaria si fosse trasformata in squillo dei quartieri beni.

Quel libro si chiama Fucking Berlin, è stato tradotto e pubblicato anche in Italia grazie alla Rizzoli.  Per anni ha rappresentato uno dei simboli di come vivere nella capitale tedesca significasse non porsi limiti di alcun tipo. Sonia Rossi (che è veramente italiana, ma utilizza uno pseudonimo) era arrivata per seguire un corso di laurea in matematica alla Humboldt Universität, ma per fare un po’ di soldi prima decide di farsi pagare per essere ripresa da una web-cam, poi diventa una massaggiatrice/prostituta di Charlottenburg e Wedding. Per l’occasione utilizza anche uno pseudonimo, Nancy. Trovare il giusto equilibrio tra l’ebbrezza di soldi facili, l’impegno universitario e il cercare di avere una vita sentimentale “normale” non è semplice, nel frattempo però la ragazza scopre di provare desideri di cui non era conscia e di non subire le convenzioni sociali sull’argomento. La storia, vera al 100% o meno, fece parlare a lungo dell’autrice che, parrucca e occhiali da sole, rilasciò anche diverse interviste.

Fucking Berlin al cinema, Di quel libro ad ottobre 2016 è stata realizzata una versione cinematografica con il medesimo titolo (cambiano alcuni dettagli di sceneggiatura, a partire dell’università, non più Humboldt, ma Freie). Ad interpretarlo l’attrice Svenja Jung, mentre regista è Florian Gottschick, già in passato autore di film legati all’erotismo e alla vita sessuale nella società contemporanea come Nachtelle (2014).  Il film è ora disponibile in DVD ed è una buona occasione per farsi un’idea su come la legalità della prostituzione (maschile e femminile) porti molte persone che a guadagnarsi da vivere in modalità che altrove non abbraccerebbero sia per il timore di venire scoperti che perché inibiti dalla società che si ha intorno. Sonia Rossi, con la sua storia, ha scoperchiato un vaso di Pandora che, bello o brutto che sia, racconta tanto sia di Berlino che, a suo modo, data la sua nazionalità, anche dell’Italia.

La prostituzione nel resto d’Europa. Che si parli di bordelli o servizi di escort, offrire prestazioni sessuali in cambio di denaro è al momento possibile, se si parla di Vecchio Continente, solo in Svizzera, Paesi Bassi, Germania, Turchia, Austria, Grecia, Ungheria e Lettonia. I lavoratori vi pagano normalmente tasse alla stregua di qualsiasi altro libero professionista e presuppone, normalmente, un luogo specifico in cui effettuare la prestazione.

 

Related Posts

  • Singolare arresto per la polizia federale di Braunschweig, cittadina tedesca di circa 250.000 abitanti in Bassa Sassonia (Niedersachsen). Sabato scorso, durante le prime ore del mattino, numerose lamentele hanno costretto gli agenti a intervenire per fermare un'audace coppia che aveva deciso di fare sesso in un bagno pubblico della stazione ferroviaria cittadina. Stando a quanto…
  • “La musica è connessa allo stile di vita, alla cultura di quel posto”. Così la dj berlinese Ellen Allien si è espressa all'Amsterdam Dance Event, durante un panel di dj  assieme alla viennese Cassy (ma in passato residente a Berlino) e l'israeliano Moscoman che nella capitale tedesca vive dal 2009. Al centro del discorso c'è il rapporto tra Berlino…
  • I can hear you having sex (Vi sento quando fate sesso); Eure Kinder sind Scheisse (I vostri bambini sono merda); Los Pollos Hermanos (riferimento alla serie di culto Breaking Bad); Amy WeinHaus; Tell your Wi-fi you love her (di' al tuo wi-fi che la ami); I'm missing a pair of socks…
  • Berlino terra di libertà e libertinismo? Luogo comune o meno che sia, sicuramente non stupisce che provenga proprio dalla capitale tedesca, in particolare dal parco di Hasenheide, zona Neukölln, il video realizzato da un tedesco che, facendo jogging, si è trovato a pochi metri da una giovane coppia intenta a…
  • Ha strappato un sorriso al web tomkraftwerk, lo studente universitario di sociologia che, dopo una notte trascorsa a casa di una ragazza, è rimasto bloccato per ore nell'appartamento di lei. Uscita presto per i suoi impegni, la ragazza ha infatti inavvertitamente chiuso a chiave la porta di ingresso, impedendo così a Tom, che in…

Leave a Reply