Germania, aumentano i sussidi per chi è disoccupato da più di un anno

Nuove regole dal prossimo anno per chi beneficia dell’Hartz IV, il sussidio statale previsto dal sistema tedesco per aiutare disoccupati di lungo termine, sottoccupati, lavoratori stagionali, precari. Come riporta la Berliner Zeitung, la decisione è stata presa dal Bundeskabinett (il Consiglio federale dei ministri) su indicazione del Ministero del Lavoro tedesco e prevede importi aumentati per quasi tutte le fasce d’età.

Come cambiano i sussidi. Per i bambini in età prescolare non è previsto alcun aumento e il loro sussidio resterà fermo a 237 euro al mese. Per i bambini di età compresa tra i 6 e i 13 anni si passerà dagli attuali 270 euro a 291 euro al mese. Gli adolescenti di età compresa tra i 14 e i 18 anni vedranno un aumento del sussidio di 5 euro (dagli attuali 306 a 311 euro al mese). Stesso incremento anche per gli adulti, il cui sussidio passerà da 404 a 409 euro mensili. Le coppie, invece, dovrebbero ricevere dal 2017 368 euro a persona anziché gli attuali 364 euro. Base per l’adeguamento è stato l’indice delle entrate e dei consumi, calcolato sulle spese delle fasce di reddito più basse.

Le critiche al provvedimento. Opposizioni e sindacati hanno criticato le modifiche all’Hartz IV, giudicando insufficienti gli aumenti. In particolare Wolfgang Strengmann-Kuhn dei Verdi considera il disegno di legge viziato in partenza da negligenze ed espedienti adottati per non far lievitare gli importi. Ad esempio, spiega Strengmann-Kuhn, il governo tedesco ritiene che i bambini di famiglie a basso reddito debbano fare a meno di ombrelli, cellulari e, in estate, dei gelati, ritenute tutte spese non necessarie. Annelie Buttenbach della DGB, la Confederazione dei sindacati tedeschi, chiede a gran voce «una metodologia più trasparente» per il calcolo dei sussidi e suggerisce l’istituzione di una commissione indipendente che esamini le statistiche sui consumi e formuli le conseguenti proposte. Poco meno di un mese fa la cosiddetta riforma Nahles dell’Hartz IV, entrata in vigore ad agosto, aveva dato vita a proteste e manifestazioni a Berlino.

Foto di copertina: Father and Children © Sascha Kohlmann  CC BY- SA 2.0

banner3okok (1)

Related Posts

  • 10000
     a cura di Berlin Migrant Strikers Sono quasi 6 milioni le persone che in Germania percepiscono l’Hartz IV, il sussidio statale previsto dal sistema tedesco per aiutare disoccupati di lungo termine, sottoccupati, lavoratori stagionali, precari. Tra questi, circa 440mila sono cittadini provenienti da altri stati europei, di cui 71mila italiani…
  • 10000
    di Letizia Perazzini* Novembre 2013. Inizia tutto l’anno scorso, al ritorno da un viaggio in Marocco. Rientro a Berlino, ma il mio lavoro non c’è più. Come tanti altri connazionali in città ero a Berlino in cerca di un lavoro e nel frattempo mi sostenevo con un minijob in un bel locale sulla Bergmannstrasse. Ma…
  • 10000
    Non c'è stato bisogno di aspettare troppo a lungo per assistere al via libera di nuove misure in materia di mercato del lavoro. Le novità, introdotte dal sena­tore social­de­mo­cra­tico per gli affari sociali Detlef Scheele, riguardano innanzitutto la città di Amburgo, dove dal 2015 saranno istituiti 500 posti di lavoro…
  • 10000
    Cattive nuove per i destinatari dei sussidi: l'ultimo documento "esplosivo" presentato dal Ministro del Lavoro Andrea Nahles punta ad un taglio drastico dei fruitori dell'Hartz IV - è questo quanto affermato dal quotidiano BZ nell'articolo "Der Anfang vom Ende von Hartz IV?" datato 24 giugno 2014. Introdotte nel 2005, le…
  • 10000
    La Germania si appresta a cambiare i criteri per l'elargizione dei sussidi di disoccupazione agli stranieri dell'Unione Europea. A dargliene la possibilità - da molto tempo desiderata dalla CSU, alleata di governo e cugina bavarese della CDU di Angela Merkel, - è la Corte di Giustizia dell'Unione Europea a Lussemburgo che lo scorso…

Leave a Reply