Germania, chi sono i ministri del nuovo governo Merkel

I socialdemocratici guidati da Olaf Scholz hanno dato il via libera a una riedizione della Große Koalition con i cristiano-democratici di Angela Merkel. Ecco chi saranno i ministri del nuovo governo ad oggi confermati.

Con il referendum di domenica 4 marzo la SPD, con i suoi 463.000 iscritti, ha fatto passare la Grande Coalizione con un’ampia maggioranza, (66,02%). Un risultato sorprendente anche per i vertici del partito. Angela Merkel potrà dunque iniziare il suo quarto mandato alla guida del Paese: il giorno della sua rielezione a cancelliera federale da parte del Bundestag è fissato per il 14 marzo. Come riportato da Focus, nel frattempo la CDU di Merkel e la CSU di Horst Seehofer hanno reso noti i nomi dei rispettivi ministri, mentre la SPD lo farà entro il prossimo fine settimana. Nella mattinata di lunedì 5 marzo, la cancelliera ha espresso soddisfazione per il voto dei socialdemocratici di domenica e ha sollecitato una veloce formazione della squadra di governo per mettersi al lavoro quanto prima.

Chi sono i ministri del nuovo Governo Merkel

Alla CDU di Angela Merkel spettano 5 ministeri, alla CSU di Horst Seehofer 3, alla SPD per il momento guidata da Olaf Scholz 6. Il partito della cancelliera ha svelato i nomi dei suoi ministri già prima del voto della SPD ed è stato seguito dai cristiano-sociali bavaresi, mentre i socialdemocratici hanno dichiarato di voler attendere fino al prossimo fine settimana per rivelare la propria squadra che sarà però sicuramente composta da tre uomini e tre donne.

Per la CDU Helge Braun subentrerà a Peter Altmaier nella carica di Ministro responsabile della Cancelleria. Altmaier, uno degli uomini più fidati di Angela Merkel, passerà al Ministero dell’Economia che tornerà così in mano ai cristiano-democratici dopo più di 50 anni. Espressione dell’anima più conservatrice del partito e noto come critico della stessa cancelliera, Jens Spahn sarà il nuovo Ministro della Salute. Merkel ritiene Spahn come «la giusta voce delle nuove generazioni». Riconfermata alla Difesa Ursula von der Leyen che ricopre questa carica dal 2013, quando diventò il primo Ministro della Difesa donna della Repubblica Federale Tedesca. Julia Klöckner andrà al Ministero dell’Alimentazione e dell’Agricoltura, mentre Anja Karliczek sarà il nuovo Ministro dell’Istruzione e della Ricerca. Così facendo Merkel schiera una squadra formata da 3 donne e 3 uomini dei quali due volti relativamente nuovi (Braun e Karliczek).

Lunedì 5 marzo anche la CSU ha schierato la sua squadra da inviare a Berlino. Come già annunciato in precedenza, sarà il leader Horst Seehofer in persona a ricoprire la carica di Ministro degli Interni. Il segretario generale Andreas Scheuer andrà al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, mentre Gerd Müller resterà Ministro dello Sviluppo.

La SPD annuncerà a breve i propri sei ministri, ma circolano già anticipazioni su alcuni nomi della squadra. Il sindaco di Amburgo, nonché attuale “reggente” del partito Olaf Scholz dovrebbe essere il nuovo Ministro delle Finanze. Inizialmente doveva essere lo stesso Martin Schulz a subentrare a Sigmar Gabriel al Ministero degli Esteri, ma dopo la rinuncia a seguito delle polemiche interne si parla della possibilità che entri in gioco Heiko Maas, a meno che non venga confermato come Ministro della Giustizia. Ai socialdemocratici spettano inoltre i seguenti ministeri: Lavoro, Famiglia, Giustizia e Ambiente.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: 51sth Munich Security Conference 2015: Dr. Angela Merkel (Federal Chancellor, Federal Republic of Germany) © Tobias Kleinschmidt CC BY 3.0 DE

 

Gloria Reményi

Italiana per parte di mamma, ungherese per parte di papà, mi piace definirmi 50/50 a tutti gli effetti. Il mio anno di nascita – il 1989 – ha probabilmente deciso il mio destino berlinese. Mi sono trasferita a Berlino nel 2012 per conseguire la laurea magistrale in "Culture dell'Europa centrale e orientale" e ci sono rimasta. Oggi lavoro come giornalista.

Leave a Reply