Goldies, il fast food di lusso di Berlino dove anche le patatine fritte sono preparate da chef

A Berlino apre Goldies, il paradiso delle patatine dove anche friggere è una cosa seria

A Kreuberg, quartiere centrale di Berlino, nasce Goldies, un fast food di lusso, dove le patatine non sono solo un semplice contorno, ma molto di più. Qui le french fries, sono preparate da due esperti chef, Kajo Hiesl e Vladislav Gachyn. I due sono anche i proprietari del locale e hanno lavorato in grandi ristoranti, come il tre stelle Michelin “Aqua” di Wolfsburg ed è proprio lì che si sono incontrati. La scelta di aprire un locale del genere non è casuale, ma avvenuta dopo un’attenta analisi del panorama culinario di Berlino. Cosa manca nella capitale tedesca vista la già grande offerta di tutti i tipi di cucina? Manca un posto dove mangiare delle ottime patatine fritte con ricette articolate, si son detti.

Il locale

ll Goldies è  un fast food che permette di mangiare patatine in svariate ricette: dal cartoccio classico con una vasta scelta di salse, a piatti più elaborati ispirati a vari paesi. Si può provare l’Odessas Beeten, un piatto ispirato alla cucina russa con barbabietola e accompagnato da uno shot di vodka, o il Sizilianische Caponata, con melanzane, mandorle e mozzarella di bufala, oppure il lussuoso Ente Peking, con coscia d’anatra, maionese di prugne e crumble di pelle d’anatra. I prezzi sono leggermente più alti di un fast food classico, ma rimangono comunque contenuti. Si parte da €2.40 per la porzione piccola di patatine, fino a €7.90 per i piatti più elaborati. Goldies usa prodotti freschi e produce tutto artigianalmente: Il suo punto di forza è quindi la qualità. Grazie a queste caratteristiche sta diventando un must-have del panorama culinario di Berlino.

Goldies

Indirizzo: Oranienstraße 6, Berlino (Kreuzberg)

Orari di apertura: Mar-Gio 12.00-22.00, Ven-Sab 12.30-23.00, Dom 12.30-22.00

Pagina Facebook

Profilo Instagram

Goldies

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: ©StockSnap Fries CC BY-SA 0.0

Leave a Reply