Guida per godersi la festa del primo maggio 2014 a Kreuzberg – Berlino

Sono sempre un po’ emozionato quando arriva il primo maggio a Berlino. E’ vero, domani è previsto brutto tempo, ma il piacere di passeggiare per le strade di Kreuzberg (lato 36) la mattina dalle 11.00 in poi, quando non c’è quasi nessuno in giro e i vari banchetti di cibo si stanno attrezzando esponendo pietanze di ogni tipo e provenienza (tanto turco, ma anche asiatico, italiano, tedesco e altro ancora) a prezzi più che economici, suggerendo un’idea di fratellanza comune che va al di là di ogni possibile interesse commerciale per diventare semplicemente voglia di festeggiare assieme, ebbene questa atmosfera è così unica che a meno che non diluvi penso che potrà essere rispettata. Il primo maggio a Kreuzberg è una grande festa da godere fino a tarda notte. Di giorno, fino a metà pomeriggio, si mangia e si ascoltano i vari concerti (guarda mappa) posti ad ogni incrocio di strade (Oranienstrasse, Adalbertstrasse, Naunynstrasse, e tutta la zona intorno), la sera invece ci si sposta o al Goerlitzer Park o su Skalitzer Strasse a ballare la musica lanciata ad altissimo volume dai tanti cafè o Spaetkauf rimasti aperti appositamente per festeggiare tutti assieme. La festa si chiama Myfest36, il sito per trovare maggiori informazioni è questo. Se siete invece interessati a conoscere gli Open Air Party della giornata cliccate qui.

Schermata 04-2456778 alle 17.55.16

Sempre nel pomeriggio, mentre qualcuno festeggerà, magari ballando o passeggiando, partiranno anche due cortei, entrambi Mai-Demo. Il primo alle 17 da Mariannenplatz, l’altro alle 18 anche da Lausitzer Platz. La direzione sar Wilhelmstrasse, sede dell’SPD. In passato gli scontri con la polizia sono stati anche molto violenti, nell’ultimo paio di anni la situazione è più tranquilla, ma nel caso vi trovaste nei paraggi fate comunque attenzione. A volte hanno chiuso intere aree di Kreuzberg e Friedrichshain, atti di vandalismo sono all’ordine del giorno e non vale la pena rischiare.

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply