Igor Notte, l’italo-finnico che racconta gli Human Beats di Berlino

Igor Notte

La Cristopher Street day, il May Day di Kreuzberg, Tempelhof e molto altro ancora. Ecco Berlino in quattro video realizzati da Igor Notte per il progetto personale Human Beats.

Italo-finlandese con mamma finnica e papà napoletano, Igor Notte è un artista polivalente nel vero senso della parola. Le sue competenze spaziano dalla creazione di video a quella di musica, con una specializzazione in produzione elettronica, disegno, compositing e CGI. Le immagini di Human Beats  regalano sprazzi di quel fascino che Berlino è capace di regalare quando cielo e e i suoi abitanti trovano la giusta miscela di vitalità e rilassatezza. La musica, (che può essere scaricata gratuitamente sul sito di Onimo, l’etichetta di Igor Notte) fa da perfetta colonna sonora e può essere gustata anche in maniera indipendente.

Cos’è Human Beats

«Human Beats è una tappa. E’ stato un lavoro complesso per la mole, ma fondamentalmente semplice nell’intento. Memoria, attimi semplici di vita urbana, singoli personaggi, cittadini, eventi di massa. Catalogazione del ricordo, del tempo. Granelli nell’infinità del nostro presente già passato che custodiamo nella mente, o come in questo caso, per me, in una esperienza visiva riproducibile. Le musiche, come in tutti i miei progetti, sono originali. Create, eseguite e prodotte da me. Uso una 7D Canon con varie ottiche.»

«Prima di Human Beats avevo realizzato un altro lavoro, Dinqinesh, un album di otto tracce e sei video, misto tra riprese, montaggi 3D e animazioni. Nel 2013 ero per le strade di Berlino e catturavo le immagini che sono diventate parte di Human Beats. La sera mixavo e completavo Dinqinesh e i pomeriggi amavo animare i frame di “Focus On” nella splendida Staatsbibliothek in Postdamer. Al momento sono di nuovo a caccia. A caccia di luoghi, visi, angoli, espressioni, idee, suoni, rumori. Linee, colori e a testa bassa costruisco un’altra tappa. Berlino sarà ancora una volta la culla di tante idee».

Chi è Igor Notte

«Sono nato a Jämsänkoski, tra i settantamila laghi della vergine Finlandia. Poi all’età di 2 settimane il primo volo per Napoli. All’ombra del Vesuvio: scuola, adolescenza, prime esperienze. Il 2001 è stato l’anno della svolta, o meglio, la prima di tante. Da allora sono passati quindici anni ma mi sembra ieri. Helsinki, Tampere, Berlino, Milano, sono le città che ho cercato e che mi hanno accolto in questi anni. Ho lasciato Napoli per conoscere anche le mie origini finniche, ho vissuto i freddi inverni nordici lavorando e comprando le mie prime attrezzature mediali. Poi c’è stata Milano e l’Accademia di Belle Arti di Brera, diploma di laurea in nuove tecnologie per l’arte. E poi via di progetto in progetto, produzione creazione, studio.

La passione per la multimedialità

Ho sviluppato pian piano una passione viscerale, seppure faticosa, per il metodo di creazione multimediale. La  ricerca di una rigenerazione continua, dell’idea che si sviluppa lentamente in diversi piani ma che forma una catena unica e personale. Quindi il video, tutti elementi che quotidianamente sono farina per il pane che mi piace infornare. Ne son venuti fuori tanti video, tracce, album personali e album per progetti collaborativi prodotti e pubblicati con Onimo Record, un’etichetta che ho aperto in Finlandia. Ho suonato e lavorato con i Verbaspinae, con Lerienne e con The Zoll. In contemporanea, l’attività da freelance con un profilo professionale di 3D, Generalist/motiongraphic/compositor. Lavori commissionati da agenzie pubblicitarie o registi o direttori creativi. Per eventi nella settimana della moda, spot televisivi, campagne di vario genere. E poi Berlino. Come tanti. Prima un viaggio, poi un altro, e poi ancora. Tante volte son venuto per catturare immagini, poi un intero anno nel 2013. Ed ora da inizio anno ancora una volta, solida, cercata, attesa e realizzata».

Pagina Facebook di Igor Notte

15219630_939322122867316_1048813033620156316_n

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Youtube

Related Posts

Leave a Reply