Il primo museo al mondo dedicato alla cultura del pane esiste e si trova in Germania

cultura del pane

Il Museum der Brotkultur a Ulm celebra questo semplice alimento che è alla base della nostra alimentazione da più di 6.000 anni.

Si dice che “l’uomo non vive di solo pane”, eppure il pane è alla base della nostra alimentazione da sempre. Il pane è presente in qualsiasi cultura e riveste particolare importanza in quella tedesca, come dimostra l’alto numero di Bäckerei. Non stupisce quindi che nel quartiere storico Salzstadel di Ulma esista un museo dedicato alla cultura del pane, unico al mondo nel suo genere.

La storia

Il dottor Willy Eiselen e il figlio Hermann si adoperarono fin dal 1952 per raccogliere tutta la documentazione riguardante questo semplice cibo, con lo scopo di dimostrarne l’importanza per l’uomo. Nel 1955 fondarono assieme il museo, che inizialmente aveva il nome di Deutsches Brotmuseum, il museo tedesco del pane. Dal 1980 il museo ha allargato la propria collezione, orientandosi verso il tema sociale e dell’importanza storica del prodotto. Dal 1991, il museo è proprietà della fondazione “Padre e Figlio Eiselen” di Ulm. Nel 2002, il museo ha cambiato nome in “Museo della cultura del pane”, o Museum der Brotkultur in tedesco.

cultura del pane
©Frank C. Müller, Backstube im Museum der Brotkultur in UlmCC BY-SA 3.0

Cosa vedere

La mostra permanente ruota attorno a due importanti sezioni. La prima sezione spiega la tecnica e la storia dell’arte di fare il pane. La seconda sezione documenta la fame, ovvero la mancanza di pane, nel corso della storia dell’uomo, ponendo particolare rilevanza alle attuali problematiche in materia di alimentazione e fame nel mondo. Il museo presenta una straordinaria collezione d’arte legata alla cultura del pane. Si parla di grano, agricoltura, dei diversi tipi di farine tramite sculture, video, e artefatti. Si parla dei diversi tipi di impasto e dei diversi metodi di cottura; quegli stessi metodi che sono usati ancora oggi, visto che poco è cambiato nel modo di produzione del cibo più semplice e basilare del mondo. Inoltre viene spiegato come le innovazioni tecniche del XX e XXI secolo hanno semplificato e migliorato i processi produttivi. Si parla di come sono cambiati le abitudini di acquisto del pane: prima prodotto in casa, poi dal fornaio del paese e oggi al supermercato. Infine ci si concentra sul significato del pane nella cultura di ognuno. Per esempio, all’interno della religione ebraica e cristiana, il pane è simbolo di nuova vita e lo si trova in numerosi dipinti religiosi.

Museo della Cultura del Pane

Salzstadelgasse 10
89073 Ulm
Sito ufficiale

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: ©Frank C. Müller, facciata del museo, CC BY-SA 3.0

Elena Volpato

Laureata in lingue straniere e in editoria. Viaggi, le lingue inglese e tedesco, i libri e i gatti sono le mie passioni.

Leave a Reply