“Instagram non è solo selfie, e Berlino ne è la prova”

(c) elPadawan

Abbiamo intervistato per voi il manager di Instagram Berlin, Moritz Möller, che ci ha illuminato riguardo al mondo della fotografia attraverso smartphone e ci ha spiegato perché Berlino in questo campo ha una marcia in più rispetto ad altre città.

La passione per la fotografia. “Quando avevo diciassette anni mi è stata regalata una macchina fotografica. Già dal primo scatto mi sono accorto che la cosa mi divertiva molto e così pian piano ho iniziato ad appassionarmi alla fotografia, alle sue tecniche, fino ad arrivare a sviluppare da solo i miei rullini. Inoltre, in quel periodo avevo visto alcuni dei lavori di Peter Lindbergh, che mi hanno decisamente ispirato.”

Dalla fotografia analogica a quella digitale (con lo smartphone). “Dopo la laurea avevo molto più tempo da dedicare alla mia passione e sono venuto a conoscenza di questi incontri organizzati da Igers, la comunità di utenti di Instagram, in cui i fotografi presenti sul famoso Social Network si danno appuntamento nelle varie città in cui la community è presente e si conosco anche personalmente, e non solo attraverso gli users name, chiacchierano della loro passione comune, si scambiano pareri e consigli, o semplicemente fotografano. Ho pensato che ci sarebbero state sicuramente molto persone con i miei stessi interessi e che valeva la pena provare. E così è stato e ho continuato a partecipare a questi incontri, ad appassionarmi sempre di più a questo mondo in continua evoluzione in cui anche con un semplice cellulare di nuova generazione é possibile fare delle foto di qualità, fino a diventare il manager di Igersberlin, portando avanti anche la mia attività parallela sempre legata alla fotografia tramite smartphone: il blog mobilephotography.de, in cui io e il mio socio ci concentriamo sul potenziale che questa tipologia di fotografie può avere. Vogliamo raccontare attraverso questo blog cos´è la mobilephotography, quali sono le tecniche migliori, le app da utilizzare per riuscire ad esprimere al meglio la propria creatività. La fotografia tramite smartphone non si limita ai “selfie”, c´é molto di più dietro a uno scatto fatto col telefonino, alcune persone vincono premi grazie alla proprie foto o addirittura espongono le proprie opere in gallerie d´arte.

La mobilephotography esce dagli sche(r)mi. “Ormai siamo tutti abituati a guardare velocemente il susseguirsi di foto sul nostro cellulare , semplicemente scorrendo lo schermo verso l´alto o verso il basso. Alcune fotografie però sono così belle che è un peccato lasciare che siano visibili solo sullo schermo. Certe volte tuttavia il problema é dettato semplicemente dal denaro, poiché ovviamente caricare una foto sui Social Network non costa niente mentre stampare le fotografie per mostrarle in un esibizione oppure in un libro deve far fronte a certi costi. Esistono però alcuni progetti che permettono che ciò accada. Abbiamo appena concluso una collaborazione durata sei mesi con la casa editrice Verlag M per la pubblicazione del libro “Berlin.Zitate”, per la cui realizzazione abbiamo indetto un concorso su Instagram. Le foto più belle sono state inserite nel libro. Oppure con Impossible_Hq, un´azienda che ha ricreato la carta fotografica analogica della famosa Polaroid, abbiamo realizzato la nostra prima Pop-Up Gallery.”

La community di Igersberlin. “Berlino si trova al centro dell´Europa. E’ un posto con un’aura molto particolare, sia per la sua posizione che per la sua storia recente. E’ una città in perenne cambiamento e che per questo attira molte persone, che decidono di trasferirsi qui, anche solo per un periodo della propria vita, per assaporare la particolare atmosfera che QUI si respira. Ognuna di queste persone contribuisce ulteriormente alla trasformazione continua di Berlino, portandosi dietro il proprio bagaglio culturale e condividendolo con gli altri in determinati ambienti o occasioni. L´anno scorso ad esempio abbiamo organizzato proprio qui a Berlino il più grande Instameet (cioè un incontro di Instagramers) europeo, che abbiamo chiamato #everchangingberlin. Abbiamo dato appuntamento a tutti gli Instagramers interessati ad incontrarsi in un ambiente stimolante come solo Berlino può essere e scoprire di più sulla città. Questo appuntamento, durato tre giorni, raggruppava diversi temi come l´architettura, il cibo, il mondo della moda, i ritratti… E’ stata sicuramente una bella occasione di condivisione per gli amanti della mobilephotography.”

Di seguito, una gallery con le ultime “Foto del giorno” (Picture of the day), selezionate quotidianamente tra tutte le fotografie (migliaia) presenti su Instagram con l´hashtag #igersberlin.

Cover Photo Karlův most © elPadawan CC BY SA 2.0

Federica Felicetti

Comunicatrice appassionata, social media addicted per professione e anche un po´per passione, in trasferta a Berlino grazie a uno scambio europeo. Innamorata di questa cittá, ancora come il primo giorno.

Leave a Reply