La mia Europa, i video premiati del concorso dedicato ai giovani italiani in onore di Fabrizia Di Lorenzo

Si è concluso il 14 Maggio il concorso video “La mia Europa”, concorso dedicato alla memoria di Fabrizia Di Lorenzo, la ragazza vittima dell’attentato ai mercatini di Natale di Berlino.

Il concorso di cortometraggi La Mia Europa si è concluso lo scorso 14 Maggio. Il progetto culturale è nato in onore della ragazza di Sulmona, Fabrizia Di Lorenzo, morta nell’attentato ai mercatini di Natale di Breitscheidplatz nel 2016. Il progetto è stato organizzato dall’Ambasciata tedesca in Italia in collaborazione con la Repubblica e Volkswagen.

La Mia Europa

“Fabrizia era una ragazza che credeva nella pace e nella fratellanza tra i popoli, nel rispetto e nell’amore tra gli uomini, indipendentemente dalla loro nazionalità e dalla loro fede”.

Sono queste le parole della madre di Fabrizia, la ragazza morta nell’attentato di Berlino il 19 Dicembre 2016. Fabrizia Di Lorenzo arrivò a Berlino dapprima col progetto „Erasmus“ e poi vi rimase, dopo aver accettato un nuovo posto di lavoro.  Perse tragicamente la vita a trentuno anni, nella città che amava, per mano di Anis Amri: il terrorista islamico fece irruzione ai mercatini di Natale con un camion, uccidendo 12 persone e ferendone 56. Nonostante sia passato più di un anno dall’attentato di Berlino, la tragedia rimane ancora oggi una ferita aperta sia per la comunità italiana sia per quella Europea. Proprio per questo motivo è nato il progetto La Mia Europa, rivolto positivamente al futuro e che permette ai giovani di raccontare quelle che sono state le esperienze vissute nei Paesi dell’Unione Europea.

I vincitori del concorso

Il 1° posto va a Eleonora Lambo con il video “Da Barcellona ad Amburgo”.

 

Il 2° posto va a Angela Montagner e Andrea D’Addio – rispettivamente responsabile video e direttore di Berlino Magazine – con il video “Europa, la mia casa”.

 

Il 3° posto va a Sergio Becerra con il video “Europa: l’ampio sguardo”.

 

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply