La storia e l’amore intorno a Cristiano Vaglieri, italiano a Berlino morto improvvisamente a lavoro

Cristiano Vaglieri

Cristiano, 50 anni, originario di Casale sul Sile, in provincia di Treviso, è morto lo scorso 25 marzo mentre si trovava a lavoro in un bar/pasticceria di Berlino

“Se si deve riassumere la vita di Cristiano, sicuramente posso affermare che è stata vissuta in pieno. Cristiano è nato spirito libero, onesto con un cuore enorme. Il suo spirito lo portava a sentire le difficoltà della vita più lievi. Amava la musica e la sua batteria, non appena possibile si ritagliava del tempo per suonare con il suo gruppo tedesco, i Guideline D.A. Ha avuto coraggio, ha lasciato famiglia e affetti per trovare fortuna laddove aveva lasciato il suo cuore, quella Berlino che sempre l’aveva attirato e che l’ha assorbito. Cristiano ha attraversato mille difficoltà, lingua nuova, lavori saltuari, ma ha trovato molta gente buona perché lui era buono e le persone non potevano far altro che volergli bene. A sentir lui mai un problema mai un pensiero: era il suo modo di non farci preoccupare. Finalmente da qualche anno, Cristiano aveva scoperto davvero la felicità: una compagna amorevole, una casa dove vivere insieme e dove si realizza il loro sogno con la nascita di Athena, la loro meravigliosa creatura che oggi ha due anni. Cristiano viveva tra amici e tra amici lavorava e amava il suo lavoro perché gli dava modo di esprimere la sua creatività. Era tutto perfetto troppo perfetto…..due mesi fa mi diceva: finalmente ho tutto quello che ho sempre desiderato. E’ morto felice, assaporando quella gioia che pochi sanno veramente cogliere, gioia data dall’amore verso la propria compagna di vita Ekoè Diane Virginie, dall’amata figlioletta Athena. La vita può dare molto ma anche togliere tutto in un attimo. Cristiano era questo: tanto cuore…quello stesso cuore che l’ha tradito lasciando tutti nello sconforto e nel dolore.”

Sono le parole della lettera che il papà di Cristiano Vaglieri ha scritto in occasione della morte dell’amato figli. Cristiano, 50 anni, originario di Casale sul Sile, in provincia di Treviso, è morto lo scorso 25 marzo mentre si trovava a lavoro in un bar/pasticceria di Prenzlauer Berg, zona nord-est di Berlino. Come ci racconta la moglie, Ekoè: “Cristiano aveva 50 anni, era nato il 10 Luglio del ’67 e vive a Berlino da 11 anni. Lavorava da Agosto con il mio ex marito Ivan Gigante. Erano diventati un ottimo team, improvvisamente dopo essersi bevuti un caffè e fumati una sigaretta, tra una battuta e una risata, ha sentito un forte dolore al petto…Si è accasciato su Ivan che ha cercato di aiutarlo subito facendo il massaggio cardiaco e chiamando l’ambulanza. In 10 minuti erano già lì, lo hanno rianimato anche loro con gli elettrodi, trasportato subito al Vivantes Klinikum im Friedrichshain. Lì, lo hanno rianimato per più di un ora, ma non c’è stato nulla da fare”. Era un periodo positivo per Cristiano e Ekoè che, come coppia di stranieri a Berlino, stava finalmente gettando le basi per vedere sempre più roseo e integrato il proprio futuro nella capitale tedesca : “Qualche giorno prima scherzavamo poiché il 26 Marzo era stato fissato il mio esame di tedesco B2. Eravamo rilassati, mi diceva finalmente è arrivato il fatidico giorno, l’esame lo fai tu, ma è come se anche io lo facessi…poi il 24 Agosto inizi il C1 e saremo perfettamente organizzati”. Il musicista e amico fraterno Marco Venier, ha scritto una canzone dedicata a Cristiano il cui testo ripubblichiamo qui, la trovate dopo la foto.
Ora abbiamo il deserto dentro di noi
E non capiamo i perché di tutto questo
La vita sa essere bella e generosa
Ma ti può anche togliere tutto
Può diventare un incubo spaventoso
Tu seguivi il tuo istinto e suonavi forte
Il compromesso non era la tua strada
E per questo hai lasciato la tua famiglia e le cose che ti stavano strette
Why……..you?
Why….you?
Con fatica hai preso le tue decisioni per vivere libero
E la vita ti ha fatto il regalo più grande
Ma le tenebre sono arrivate all improvviso
Ed il destino ti ha portato via con se
Ora per loro non sarà più lo stesso
Ma la vita farà crescere nuovi fiori al tuo posto
Why…..you?
Why…..you?
Nella profonda ferita che ci affligge
Vivono i ricordi più belli
E le speranze più grandi
Che ci accompagneranno
Fino al nostro prossimo incontro .
Suona forte
Suona ancora

Cristiano Vaglieri

LA REDAZIONE DI BERLINO MAGAZINE PORGE LE SUE PIU’ SENTITE CONDOGLIANZE ALLA MOGLIE EKOE’ E ALLA PICCOLA ATHENA E A TUTTI I FAMIGLIARI E AMICI DI CRISTIANO

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply