La Strada di Federico Fellini, a Berlino la proiezione di uno dei più grandi classici italiani

Nella capitale tedesca verrà proiettato La Strada di Federico Fellini, uno dei film più amati del cinema italiano.

La Strada, vincitore dell’Oscar come miglior film straniero nel 1957, è stato selezionato tra i 100 film italiani da salvare. Sarà un film sicuramente atteso dal pubblico italiano a Berlino e specialmente da chi vuole approfondire la conoscenza di Federico Fellini, considerato uno dei maggiori registi della storia del cinema. La proiezione del film La Strada fa parte della rassegna cinematografica KlickKlassico che prevede un film classico italiano una volta al mese ed è curata da Mara Martinoli in collaborazione con Klick Kino.

La trama

La Strada è un film del 1954 ed è l’opera che diede al regista notorietà internazionale. Fellini si ispirò per il suo film ad un viaggio in auto dello scrittore e sceneggiatore Tullio Pinelli, che lungo la strada vide una coppia di girovaghi che tiravano una carretta. Con questi personaggi in mente, Fellini decise di girare un film riguardo ai circhi. Inizialmente, l’idea venne rifiutata da tutti i produttori e distributori ai quali venne proposta, ma alla fine il regista ottenne il consenso da parte del produttore Dino De Laurentiis. Il film racconta le avventure di Zampanò, un saltimbanco molto rozzo (il circo è un tema che Fellini stesso riprende più volte nei suoi film, vedi un altro suo film imperdibile: ). Per guadagnarsi da vivere, l’uomo gira tra i paesi italiani esibendosi in prove di forza. L’Italia povera e contadina degli anni cinquanta fa da sfondo alla vicenda. A Zampanò si affianca Gelsomina che, nonostante la sua ingenuità e la sua allegria, non riesce a mitigare il difficile carattere del suo compagno di viaggio. La ragazza, interpretata da Giulietta Masina, (nella realtà moglie di Fellini) viene trascinata da Zampanò in questa avventura ricca di imprevisti e insieme conoscono anche diversi personaggi, come per esempio il giocoliere definito da tutti “il Matto”.

La critica

“Il film ci presenta delle emozioni arcaiche, (amore, egoismo, libertà, ecc…) decantate da una classe bassa, ai confini della società, che in fondo ci fanno intendere come queste siamo universali e tocchino qualsiasi classe sociale, nessuna esclusa. Per questi meriti artistici e tematici La Strada ottenne il premio Oscar per il miglior film straniero nel 1957”, dice Giovanni Firrincieli.

“Leone d’argento alla Mostra di Venezia del ’54, La Strada impose definitivamente Fellini come autore internazionale, nonché Anthony Quinn e Giulietta Masina (soprattutto quest’ultima sconosciuta fino a quel momento anche dal pubblico italiano). Il fascino delle immagini rimane intatto ancora oggi, la colonna sonora di Nino Rota non è mai stata così struggente e il personaggio del “Matto” (Basehart), che trent’anni fa era apparso il meno felice, ha acquistato una dimensione del tutto inaspettata”, secondo MyMovies.

La Strada di Federico Fellini

Giovedì 17 maggio dalle ore 20 alle 22

Presso Theater O-TonArt, Kulmer Str. 20a, 10783 Berlino (Schöneberg)

Film in italiano con sottotitoli in tedesco

Biglietto intero a 8 € e ridotto a 6 €

Evento Facebook

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: Federico Fellini e Richard Basehart sul set de la strada1 ©http://ultimospettacolo.wordpress.com/

Leave a Reply