Le Grotte delle Fate di Saalfeld, un posto magico al centro della Germania

Grotte delle Fate ©Dirk Vonderstrasse CC BY-SA 2.0 https://it.wikipedia.org/wiki/Grotte_delle_fate_di_Saalfeld#/media/File:Feengrotten_Saalfeld_(10561298993).jpg

Un luogo da Guinness dei Primati

A Saalfeld, cittadina nel land della Turingia, è possibile visitare uno dei luoghi più affascinanti della Germania: le Saalfelder Feengrotten, le Grotte delle Fate. Si tratta di una delle più suggestive meraviglie naturali di tutto il paese. Percorrere i suoi cunicoli e perdersi tra le sue stalattiti e stalagmiti è sicuramente un’esperienza da non perdere. I particolari colori delle Grotte delle fate, sfumature che vanno dal marrone all’ocra, dal verde al blu donano a queste caverne un aspetto surreale, tanto che nel 1993 si sono guadagnate l’entrata nel Guinness dei Primati come ‘grotte più colorata del mondo’.

La storia delle Grotte delle Fate

Le Grotte delle Fate sono state aperte al pubblico nel 1914. Prima erano state un’importante miniera ricca di allume, minerale che è stato estratto già dal XVI secolo, fino al 1850, anno in cui le grotte vennero abbandonate dai minatori. Nel 1910 alcuni speleologi riscoprirono le affascinanti caverne che vennero riaperte quattro anni dopo per i turisti. Fino al 1960 venne anche venduta l’acqua estratta dalle caverne per scopi curativi, ma ben presto la preziosa fonte si esaurì. Nel 1914 venne costruito un padiglione con un ristorante che ancora oggi è in funzione. Durante il periodo della DDR, le Grotte delle fate sono state classificate come Sehenswürdigkeit, luogo di interesse ufficiale della Germania dell’Est. Sin dalla sua apertura, le Grotte delle Fate hanno attirato al loro interno migliaia di turisti. Con una media annua di 160.000 visitatori questo meraviglioso sito è al secondo posto delle grotte più visitate della Germania, secondo solo alla caverna di Atta.

Un sito con un’aura capace di ammaliare i visitatori, siano essi adulti o bambini

Le Grotte delle Fate sono composte da tre caverne collegate tra loro attraverso stretti cunicoli. Nella prima è stato allestito il Grottoneum, un museo interattivo attraverso cui il visitatore viene informato a proposito della storia della miniera dal XVI fino al XIX secolo. Nella seconda caverna vi era la fonte dell’acqua curativa, ricchissima di minerali che, nel corso dei secoli, ha formato le stalattiti e le stalagmiti che caratterizzano la grotta. La terza caverna è sicuramente quella più incantevole e affascinante, un luogo in cui si può respirare un’atmosfera fatata e che, non a caso, è chiamata la Cattedrale delle Fate. Qui i depositi di minerali sono illuminati da luci che li trasformano in suggestivi castelli in miniatura, perfetti edifici dove potrebbero vivere esseri magici. Usciti dalle grotte, un’atmosfera magica pervade anche il Feenweltchen (Piccolo Mondo Fatato) un mondo sottosopra dentro un boschetto popolato da elfi, gnomi e altre creature magiche. Ma fate attenzione, perché questi esseri fatati si possono vedere solo da maggio a ottobre!

Grotte delle Fate

Feengrottenweg 2

07318 Saalfeld

Da febbraio a dicembre: tutti i giorni dalle 11:00 alle 15:30

Ingresso (Grotte delle Fate e Piccolo Mondo Fatato): Adulti – 14,90 €; Bambini (4-14 anni) – 9,90 €

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Saalfelder Feengrotten ©Dirk Vonderstraβe CC BY-SA 2.0

Leave a Reply