Berlino, scoperto misterioso scheletro in un cantiere abbandonato

scheletro

Un uomo ha trovato uno scheletro in un cantiere abbandonato nel quartiere di Lichtenberg. La polizia sta effettuando tutte le indagini del caso per scoprire la causa della morte dell’uomo.

Non è la prima volta che a Berlino avvengono queste macabre scoperte. Questa volta a trovare i resti dell’uomo è stato un signore che ha immediatamente avvertito la Polizia. Si aspettano gli esiti dell’autopsia e l’avanzamento delle indagini per capire di più sulla vicenda.

Il ritrovamento

Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 15 di mercoledì scorso nel distretto di Lichtenberg a Berlino, durante dei lavori di demolizione nella zona, riporta il Berliner Zeitung. A scoprire lo scheletro è stato un uomo che ha immediatamente avvertito gli agenti della Polizia Federale di Berlino. Una portavoce della Polizia ha riferito che si procederà con l’autopsia sui resti per capire se si tratta di un un caso di omicidio o di morte per altre cause. Infatti, sempre secondo la portavoce non è da escludere che si tratti di resti umani di un senzatetto. Gli investigatori hanno iniziato le indagini sul luogo già mercoledì. Al momento l’area è posta sotto sequestro dalla Polizia. Tutte le ipotesi sono ancora aperte e si aspettano i responsi delle indagini per avere dei chiarimenti in più sulla macabra scoperta.

Precedenti rinvenimenti di scheletri a Berlino

Non è la prima volta che la città di Berlino si trova ad essere teatro di ritrovamenti simili. La scoperta più sconvolgente è avvenuta nel 2016, quando in un cantiere nel quartiere Friedrichshain furono ritrovati 4.000 scheletri umani. Durante i lavori preliminari per edificare un complesso abitativo di oltre 600 appartamenti, gli operai di una ditta di costruzione si imbatterono in una fossa comune con 4.000 scheletri. In quel caso si scoprì che, circa 150 anni prima, quella zona era stata un luogo di sepoltura per i poveri. La notizia fece il giro del mondo.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Immagine di copertina: © ho visto nina volare, Scheletro / CC BY-SA 2.0

Rosellina Neri

Nata a Roma, a 10 anni mi sono trasferita a Lipari alle Isole Eolie, dove ho vissuto in barca per qualche anno. L'isola la considero casa, in ogni suo scorcio, in ogni sua luce e in ogni suo scoglio. Ho iniziato gli studi in Giurisprudenza a Palermo, terra natale di mia madre. Ora vivo a Berlino e ho portato con me la voglia di scrivere. "Da grande", mi piacerebbe essere una giornalista.

Leave a Reply