Metro di Berlino, da dicembre i treni passeranno più spesso

Buone notizie per chi viaggia con la metro a Berlino: dal prossimo 11 dicembre entra in vigore il nuovo piano orario della BVG, la società che gestisce i trasporti pubblici cittadini (U-Bahn, bus e tram, mentre le S-Bahn – le metro di superficie – fanno capo alla Deutsche Bahn), e i passeggeri della U-Bahn potranno usufruire di corse più frequenti, soprattutto di mattina presto e di sera. Lo ha comunicato la BVG durante un incontro organizzato dalla Igeb, la società che tutela i clienti dei mezzi pubblici a Berlino.

Corse più frequenti. La mattina presto, dal lunedì al venerdì, i treni passeranno con maggiore frequenza su tutte le linee della U-Bahn: la media sarà ogni dieci minuti, anziché ogni venti come fino ad adesso (ma ci sono delle eccezioni su alcuni tratti della U1, della U3 e della U6). Corse più frequenti anche a tarda sera, dalla domenica al giovedì (nel weekend era già così) con cadenza di una ogni dieci minuti fino alla fine del servizio (anziché ogni 15 come finora). Come dichiarato al Berliner Morgenpost dal portavoce della Igeb Jens Wieseke, si tratta di un passo in avanti «da salutare con gioia e degno di una metropoli come Berlino». «Oggi», ha continuato Wieseke «i lavoratori devono essere sempre più flessibili e spesso escono di casa anche molto presto, così come i viaggiatori. In quegli orari è davvero raro vedere un treno vuoto». L’incremento serale delle corse favorirà invece molto tutti i turisti e i nottambuli che vogliono godersi la nightlife di Berlino. Qui una tabella riassuntiva delle principali modifiche effettuate dalla BVG su U-Bahn, tram e bus.

U-Bahn

Bus

Novità anche per i bus. Anche per bus e tram la BVG cambia qualcosa. L’M45 (Spandau-Bahnhof Zoo) offrirà un bus in più all’ora durante la settimana. Il notturno N8 (tra Osloer Straße e Hermannplatz) passerà da mezzanotte alle 2:00 ogni dieci minuti anziché ogni quindici. In zona Treptow-Köpenick sarà inaugurata una linea nuova di zecca, la 169, che collegherà Alt-Müggelheim e Elsterwerdaer Platz. Ma non è tutto: la BVG ha anche fatto sapere che il TXL, il bus navetta per l’aeroporto di Tegel, ritornerà al suo tragitto originario da Tegel ad Alexanderplatz (a luglio la compagnia aveva deciso di stabilire un capolinea molto più breve, ad Hauptbahnhof, per provare a contenere i ritardi). L’imponente mole di cambiamenti è la risposta della BVG al notevole incremento di passeggeri registrato lo scorso anno: nel 2015 i bus e le metro hanno portato in giro per Berlino più di un miliardo di persone.

Mezzi troppo vecchi. Minori le novità per quanto riguarda il parco tram, che però verrà nei prossimi anni ringiovanito: la BVG ha già commissionato l’incarico alla ditta Bombardier, che dovrebbe produrre in tutto 189 nuovi mezzi. Tra le note dolenti, proprio l’età media dei vagoni della U-Bahn: in molti casi si aggira intorno ai 30 anni, laddove un parco treni “sano”, come ammette la stessa BVG, non dovrebbe superare i 20 anni di media. Già da tempo sarebbe stata necessaria una gara d’appalto per la produzione di nuovi treni, ma il Senato finora non ha preso decisioni tempestive al riguardo.

Foto di copertina © Stijn Debrouwere

Banner Scuola Schule

Leave a Reply