Monaco di Baviera amplia i poteri della polizia

nopag monaco protesta

In Baviera è stata approvata la Polizeiaufgabengesetz (PAG), una legge proposta dalla CSU che aumenterà i poteri della polizia.

La decisione è stata presa martedì 15 maggio, con 89 voti a favore, 67 contro e 2 astenuti. La legge è considerata molto controversa e ha già causato molte proteste, soprattutto nella capitale bavarese. Ciò che preoccupa di più è la possibilità che questi poteri limitino la libertà dei cittadini, come anche il fatto che questa legge potrebbe servire da esempio per altre regioni tedesche.

Cosa prevede la legge

Come riferisce DW, grazie a questa legge la polizia potrà intervenire in maniera preventiva, nel caso si sospettasse un pericolo imminente. Tutto il contrario di quello che succedeva prima, quando si agiva solo in presenza di un pericolo concreto. Nel caso in cui la polizia avesse voluto adottare misure di sorveglianza particolari, era necessario chiedere prima il permesso di procedere ad un giudice. Questa nuova soluzione renderà più facile anche rintracciare i sospettati di terrorismo e, secondo la bavarese CSU (Christlich-Soziale Union) – il partito che ha proposto la PAG – il corpo di polizia sarà d’ora in poi più tecnologico e moderno. Joachim Hermann, il Ministro degli Interni della Baviera, conferma infatti che la nuova legge servirà per la protezione e la sicurezza dei cittadini e non per la sorveglianza, come sostengono invece molti scettici.

Le critiche

Ma cosa significa precisamente “pericolo imminente”? Questo è il punto più vago della legge e quindi anche il più criticato. I più scettici temono infatti che l’intervento preventivo da parte della polizia si trasformi poi in un uso preventivo anche di tecniche quali la sorveglianza online, il riconoscimento facciale o della postura, i droni, le analisi del DNA e altre controlli di questo genere. Come riporta tagesschau.de, anche il garante federale per la tutela dei dati ha criticato la Polizeiaufgabengesetz, considerata solo un modo per limitare le libertà individuali dei cittadini. Inoltre, questa nuova legge è vista anche come una manovra della CSU in vista delle prossime elezioni regionali a ottobre, con lo scopo di interessarsi alla protezione e alla sicurezza dei cittadini. La strategia sarebbe di conquistare la fiducia di un maggior numero di elettori, “sottraendoli” al partito di estrema destra AfD (Alternative für Deutschland). La nuova legge, comunque, aveva già scatenato molte proteste ancora prima di essere approvata. Giovedì 10 maggio circa 30.000 dimostranti si sono riuniti nelle piazze principali di Monaco per manifestare contro questa controversa decisione del Senato bavarese. Per l’occasione è stata persino creata un’alleanza tra la SPD, i Grüne, i Linke, la FDP e altri 42 organizzazioni, schierata contro la nuova legge della polizia.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: NoPAG-Demo am 2018-05-10 in München gegen das neue bayerische Polizeiaugfgasbengesetz ©Henning Schlottmann (User:H-stt), CC BY-SA 4.0

 

Leave a Reply