Müggelturm, la torre dell’est dalla quale si vede tutta Berlino

Müggelturm

Una terrazza panoramica dalla quale poter godere dell’incantevole e sterminata veduta sui laghi e sullo skyline di Berlino, un punto di vista unico sulla città.

La Müggelturm, una delle mete preferite dagli Ossi (i Berlinesi dell’Est) nei giorni assolati, assume il volto che oggi noi conosciamo soltanto nel 1961, quando viene finalmente reinaugurata dopo un tribolato percorso segnato da incendi e ricostruzioni. La torre originale, una bellissima struttura in legno orisalente al 1889, con tetto a pagoda cinese e un ristorante panoramico posto sul punto più alto della collina, non esiste più.

Oggi la torre svetta con i suoi 30 metri di vetro e cemento sulla collina di Müggel, punto panoramico nel distretto di Köpenick. Più di 100 gradini portano alla piattaforma d’osservazione che si trova a ben 120 metri sopra il livello del mare, offrendo una vista panoramica che si estende sopra la foresta.

Nel 1945 la Müggelturm perde la sua natura di luogo di intrattenimento, viene dichiarata oggetto militare ed utilizzata come torre radio e nell’Aprile dello stesso anno, poco prima dell’avanzata dell’esercito sovietico, le autorità tedesche decidono di farla saltare in aria: la demolizione verrà impedita all’ultimo istante dal ristoratore W. Wichelhaus, il quale taglierà i fili della carica esplosiva.

La struttura abbandonata cade quindi in rovina, almeno fino a quando il Consiglio di Berlino Est decide di rimettere in sesto l’edificio, ripristinando la terrazza panoramica e ampliando il ristorante: peccato che proprio durante i lavori di saldatura un grosso incendio distruggerà tutto.

Durante gli anni della ricostruzione della città, il Berliner Zeitung, quotidiano tedesco, indice un concorso di idee per la costruzione di un nuovo edificio sulla collina di Müggel. Tra i diversi progetti pervenuti, risulta vincitore della competizione quello presentato da un gruppo di studenti dell’Accademia di Arte di Weissensee.

Il progetto è orientato al linguaggio formale del modernismo e vanifica l’atteggiamento volutamente eclettico della versione originale. La Müggelturm, con i suoi edifici addossati, rappresenta un esempio di architettura moderna, in perfetto stile del classicismo socialista che domina l’architettura postbellica durante la DDR.

La nuova Müggelturm, fortemente sostenuta dall’impegno e dalla generosità degli abitanti, che contribuiscono con donazioni e ore di lavoro volontario, inaugura con grandi festeggiamenti nel Capodanno del 1961, diventando uno dei monumenti più conosciuti di Berlino Est.

Ancora una volta, dopo la “Wende” la svolta, del 1989, dopo essere stata abbandonata e inutilizzata per anni, la struttura ha urgente bisogno di lavori di ristrutturazione. Lo Stato di Berlino, dopo aver iscritto l’edificio nella lista dei beni storico-architettonici, inizia così un intenso lavoro di recupero nel 1996.

Dopo alcuni anni però, non potendo più sostenere le spese, la società dei fondi statali mette in vendita l’intera area, inizia quindi un lungo tira e molla tra proposte di investitori privati rifiutate e tentativi fallimentari di ripristinare le strutture, fino al 2011, quando, durante i festeggiamenti del cinquantesimo anniversario dalla costruzione, il nuovo (e attuale) proprietario rende nota la volontà di investire capitale ed energie per dare nuova vita alla struttura, che per anni ha rappresentato un punto d’orgoglio per tutto il quartiere di Köpenick.

Passano così quasi 3 anni ed appare la notizia (qui l’articolo in tedesco) che la proprietà è ora ufficialmente in mano ad un altro, nuovo, investitore, il quale ha comunicato l’intenzione di voler festeggiare con gli tutti gli abitanti di Berlino, compreso il leggendario Hauptmann von Köpenick (che da solo meriterebbe un capitolo a parte), l’inizio ufficiale dei lavori.

I lavori di recupero sono terminati ed ora l’edificio ospita un ristorante.

Müggelturm

Indirizzo: Südlich des Müggelheimer Damms 12559  Berlin

Ricerche a cura di: Z.Munizza, responsabile del progetto Berlino Explorer che organizza periodicamente guide tematiche ed esplorazioni urbane.

Foto: Stefano Corso 

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • 42
    Sono le 11.06 quando il treno finalmente inizia a rallentare. I miei occhi sono incollati al finestrino, voglio tenere a mente questa sensazione, quasi dimenticata, di sbarcare in una città dal nome importante, che ha in sé qualcosa di speciale. In pochi minuti mi catapulto fuori dalla stazione: sono disorientata…
    Tags: in, è, i, berlino, città, non, per, si, tutto, più
  • 40
    Buon vino, buon cibo, buona musica. Il Salento conquista i giornalisti tedeschi e internazionali presenti a Berlino durante l'ITB, la più importante fiera internazionale del turismo al mondo con il Mediterranean Salento Italy my love party organizzato presso il  ristorante Casa Italia New Style di Friedrichstr. 136 di Luca Bruno potendo apprezzare…
    Tags: per, in, è, i, si, più, dell, ristorante, gli, tutto
  • 40
    di Claudia Panzavecchia* Nell'ultimo anno i media ci hanno infarcito la testolina con questa diatriba, che all'inizio faceva sorridere, ma adesso anche no, ovvero: Lipsia è la nuova Berlino?. Ci si sono messi proprio tutti: Der Spiegel, Stuttgarter Zeitung, the Guardian, Berliner Zeitung, Zeit online, Il Post (solo per citarne…
    Tags: non, berlino, in, si, i, per, è, nuova
  • 39
    Gli edifici dell'aeroporto di Tempelhof, che al momento ospitano circa 1200 migranti, saranno presto teatro di grandi lavori di riqualificazione di alcune aeree. In particolare, come si legge sulla Berliner Zeitung la torre di controllo dell'ex aeroporto verrà convertita in un punto panoramico, per una superficie di 600 metri quadrati. Il progetto. Come il…
    Tags: per, in, nel, punto, lavori, progetto, i, torre, berlino, si
  • 39
    Le opportunità lavorative offerte da Berlino sono tanto maggiori quanto più il candidato è qualificato. La conoscenza del tedesco è una competenza fondamentale per trovare impiego. Le contenute spese logistiche ed operative per le imprese e il basso costo della vita sono le ragioni per cui il panorama lavorativo della…
    Tags: berlino, è, per, in, si, tedesco, non, i, più, dei

Zuleika Munizza

Zuleika Munizza responsabile del progetto di ricerca Berlino Explorer, presenta e racconta Berlino attraverso la sua storia e le sue trasformazioni, da un punto di vista architettonico e sociale.

Leave a Reply