“Nei bar di Berlino si parla solo inglese e il personale è pessimo”

La qualità del servizio nei bar di Berlino

Da un po’ di mesi a questa parte, l’opinione pubblica berlinese si sta soffermando su un tema: la qualità del servizio nei bar berlinesi, spesso di scarsa qualità. I camerieri sono scortesi e non di rado il personale parla soltanto inglese. Situazione che molti non mandano giù.

L’esperienza di Nina Paulsen in un bar di Berlino

La giornalista di Berliner Morgenpost, Nina Paulsen, ha scritto un articolo su questo problema. Ora di colazione. Uno di quei bar con pareti rivestite in legno, che sono in voga oggigiorno. “Un luogo per hipster” come lo definisce lei. E quello che riceve è una pessima accoglienza. Camerieri che pretendono ordinazioni veloci, ma che servono un semplice succo dopo tanti, troppi minuti di attesa. Risposte sgradevoli. Come dice la Paulsen, Berlino ormai è piena di questi locali, che nonostante tutto sono sempre affollati. Secondo l’opinione della giornalista, chi frequenta questi posti è un imbecille a cui interessa solamente sedersi in un posto alla moda per poi pubblicare la foto sul proprio profilo Instagram. Fossero però solo i berlinesi le “vittime” di tanta arroganza! Infatti questi locali sono frequentati anche da turisti, che vengono trattati allo stesso modo, ma in lingua inglese.

Un post condiviso da melanie.licht (@melanie.licht) in data:

Parlare inglese a Berlino

Se c’è una cosa positiva non solo dei bar berlinesi, ma di tutti i locali in generale, è che un turista che non parla tedesco qui avrà sempre modo di interagire e di farsi capire. È davvero raro non trovare camerieri che non sappiano parlare inglese. Anzi, spesso sanno parlare solo questa lingua. Questo perché Berlino da un po’ di anni a questa parte è meta di tanti giovani che vengono qui per trovare lavoro. Per questo, anche gli stessi tedeschi sono costretti a parlare inglese al momento dell’ordinazione. Molti non digeriscono questa situazione. Persino alcuni politici si sono espressi a riguardo. Nell’agosto 2017, Jens Spahn, viceministro delle Finanze ha rilasciato un’intervista al Neue Osnabrücker Zeitung dove ha affermato: «Non è possibile che per andare al ristorante a Berlino si debba saper parlare inglese». Molti i sostenitori, ma altrettanti sono stati i personaggi che si sono scagliati contro questa affermazione. Una tra tanti, Ramona Pop dei Verdi, che su un articolo del Berliner Zeitung ha dichiarato di voler vedere sempre più persone parlare inglese a Berlino. La capitale tedesca è una città aperta e internazionale e per questo bisogna valorizzare una lingua comune a tutti.

Per sapere di più riguardo questo argomento leggi un nostro vecchio articolo.

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Pixabay CC0

 

Leave a Reply