Netflix produrrà una serie basata su L’Onda, l’esperimento che dimostra quanto sia facile creare una dittatura

l'onda

Dopo il successo delle produzioni completamente tedesche Dark e Dogs of Berlin, arriverà su Netflix anche L’Onda, la serie che racconta la storia di un esperimento sociale realmente condotto negli anni Sessanta in Germania per dimostrare quanto è facile creare una dittatura.

Netflix continua ad investire in Germania. Del resto dopo il successo di Dark – primissima produzione Netflix Original completamente tedesca – internazionalmente osannata tanto da essere in cantiere la seconda stagione e il grande hype che ruota intorno a Dogs of Berlin bisogna ancora aspettare qualche giorno, il terzo prodotto Netflix tedesco sarà Die Welle. A confermarlo è la Berliner Morgenpost. L’ispirazione, caso mai il titolo non dovesse dirvi nulla, sono il romanzo e i film (già in due diverse edizioni) che in italiano sono sempre stati conosciuti come L’Onda.

Dal libro al film alla serie

Tratto dall’omonimo libro del 1981 firmato da Morton Rhue, alias Todd Strasser, un classico tra le letture scolastiche, il film Die Welle ha riscosso talmente tanto successo quando è uscito nel 2008 che da sempre si è pensato ad una nuova versione della storia. Ci pensa ora Netflix probabilmente in collaborazione con la Sony Pictures Television Germany e la Berliner Produktionsfirma Rat Pack.

L’esperimento sociale

Die Welle si basa sull’esperimento sociale “The Third Wave” condotto nel 1967 in una scuola della California dal professore di storia Ron Jones. Jones intendeva dimostrare in maniera pratica come una dittatura, per esempio quella nazista, fosse ancora possibile. L’esperimento durò una settimana e consistette nella fondazione di un movimento e nell’addestramento dei suoi membri alla disciplina e alla solidarietà interna. Al quinto giorno Jones dovette però interrompere l’esperimento a causa del grande coinvolgimento dei suoi studenti e della piega negativa che la situazione stava prendendo. Nel film, invece, il tutto viene portato ad un livello superiore, proprio per mettere in risalto soprattutto le conseguenze di un tale esperimento, tra cui l’identificazione quasi ossessiva con il gruppo, episodi di violenza e vandalismo. Addirittura il professore, ormai troppo coinvolto nel progetto, non riesce a rendersi subito conto della piega sbagliata che il suo stesso esperimento sociale stava prendendo. Insomma, un film assolutamente da vedere per rimanere scioccati dalla facilità con cui le persone riescono a farsi influenzare.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina ©Youtube

Leave a Reply