Perché il Transilvania International Film Festival di Cluj è il festival del futuro

Si chiama Transilvania International Film Festival ed è quest’anno alla sua diciassettesima edizione. Ci siamo stati ed abbiamo capito perché in breve sia diventato il più grande festival dell’Est Europa.

Il Transilvania International Film Festival (in breve TIFF) si svolge ogni anno a giugno nella seconda città della Romania, Cluj-Napoca. Quest’anno, dal 25 maggio al 3 giugno, sta avendo luogo la sua diciassettesima edizione che oltre ad un ampio programma cinematografico internazionale offre una serie di eventi collaterali che permettono di apprezzare al meglio anche l’accogliente e vivace città che lo ospita. Chissà se Tudor Giurgiu, l’aspirante regista 28enne che nel 2001 decise di provare ad organizzare una prima edizione che sembrava visionaria, si sarebbe aspettato questo successo.

Un festival a misura di pubblico

Si capisce subito che il Transilvania International Film Festival è un festival pensato anche e forse soprattutto per il pubblico. La bellissima piazza Unirii, centro pulsante del festival, ospita ogni sera alle 22 una proiezione di uno tra i migliori film in programma. Anche per le altre proiezioni il pubblico ha sempre la possibilità di acquistare un biglietto e alla fine di ognuna vengono distribuiti questionari sul gradimento del film che porteranno ad eleggere il film vincitore del festival secondo la giuria popolare.

L’attenzione alle nuove tecnologie

Cluj sta diventando sempre più un polo internazionale grazie anche alle numerose start-up che la scelgono come loro sede. Nel periodo del festival il Cluj Hub ospita infiniTIFF, una serie di eventi e conferenze interattivi incentrati sulle nuove tecnologie cinematografiche come la realtà virtuale.

Il cinema arricchito da altri eccezionali eventi culturali

Cluj è una città attiva culturalmente durante tutto l’anno ma durante il Film Festival si arricchisce in modo particolare. Durante l’edizione di quest’anno sono previsti il concerto della band belga Colorist Orchestra insieme alla cantante islandese di padre italiano Emiliana Torrini ospitato nel teatro cittadino, proiezioni di film muti con musica suonata dal vivo e una serie di eventi dedicati ai ristoranti stellati che uniscono la proiezione del film Michelin Stars: Tales From The Kitchen ad una cena preparata dallo chef olandese di base a Bucarest Paul Opperkamp.

Le retrospettive

Ogni anno il festival dedica una retrospettiva ad un cineasta di eccellenza. Quest’anno il protagonista è il regista svedese Ingmar Bergman (Il settimo sigillo) in occasione del 100esimo anniversario dalla sua nascita. Insieme all’Ambasciata Svedese della Romania vengono organizzate numerose proiezioni dei suoi film più famosi.

Gli eventi fuori sede che permettono di conoscere il fascino delle terre circostanti

L’highlight dell’edizione di quest’anno è stato il “Weekend at the Castle” ovvero due giorni di giochi interattivi, workshop e spettacoli ospitati nel castello Banffy, un magnifico castello diroccato a circa 40 minuti di macchina da Cluj. La location più che unica ricorda il più famoso Castello di Bran, indentificato come castello di Dracula, e si è rivelata perfetta per ospitare la proiezione di Tokio Vampire Hotel, folle film sui vampiri del regista giapponese Sion Sono e a seguire l’horror party dedicato.

View this post on Instagram

#tiff #TIFF17 #tiffcluj #banffycastle

A post shared by Maria Cosau (@mcosau) on

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto copertina © Berlino Magazine

Sara Trovatelli

Traduttrice, insegnante di italiano e tedesco, amante del buon cibo, dei viaggi e di tutto ciò che è cultura, vive a Berlino dal 2012 dopo essersene innamorata durante una gita lampo ai tempi del liceo.

Leave a Reply