Piccolo, sporco e cattivo: a Berlino riapre il King Size Bar, locale culto di Mitte

Aveva appena 5 anni e un brillante futuro di fronte a sé. E invece niente: l’anno scorso la festa è finita e il King Size Bar ha dovuto chiudere i battenti, a seguito delle lamentele dei residenti per il caos notturno. Sembrava essersi così conclusa la folle parabola di quel locale minuscolo dal nome volutamente esagerato, punto d’incontro per i più disparati avventori, colorato e caotico. Un locale con un’anima come lo definì qualcuno.

La storia. Creato dai proprietari del blasonato ristorante Grill Royal e situato proprio li vicino sulla Friedrichstrasse al 112b, il King Size Bar ha animato con musica, alcol e sudore le notti di chi l’ha frequentato. Studenti, turisti, berlinesi doc, personaggi più o meno famosi si accalcavano alle porte di quello che in pochi anni era già diventato un bar culto di Mitte. Attraverso un sistema di passaggi sotterranei si arrivava anche a uno dei simboli per eccellenza della cultura alternativa berlinese il Tacheles, anch’esso come tanti altri luoghi o club storici, definitivamente chiuso.

La notizia della riapertura. Ma secondo quanto riportato dalla BZ sul King Size Bar si riapre il sipario, già a marzo infatti il locale dovrebbe tornare in attività con la stessa formazione di sempre: il buttafuori Frank Künster e Roman Vardijan dietro il bancone. Un ritorno alle origini, fedele a quell’anima eccessiva che lo caratterizzava e che ne faceva tappa obbligatoria per il popolo della notte o una versione ripulita più “borghese” per il piccolo bar, così da sfuggire alle lamentele del vicinato e scongiurare una nuova, definitiva chiusura?

A breve dovremmo scoprirlo. Che la festa abbia inizio.

King Size Bar

Friedrichstraße 112b, 10117 Berlino

Pagina Facebook

 

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Foto: © King Size/Facebook

Sara Comparato

Amante del mare, di Berlino e delle contraddizioni in generale, approda nel 2008 nella capitale tedesca. Terminata l'università ha lavorato nel settore degli eventi e del marketing, oggi gestisce contenuti e clienti per un'agenzia berlinese. Dopo Cristina D'Avena ha iniziato a esaltarsi con Guns N' Roses & co. e da allora non ha più smesso.

Leave a Reply