«Più di 16 ore di ritardo senza vere spiegazioni: vi racconto l’odissea del mio volo Milano-Berlino»

Raccogliamo qui il racconto di Eugenio Troìa, passeggero del volo OE 0221 di domenica 15 Luglio 2018 inizialmente previsto per le 21.10.

Domenica 15 luglio alle 21.00 Eugenio Troìa doveva viaggiare da Milano a Berlino assieme a più di 150 persone con un volo Laudamotion, l’azienda detenuta al 75% da Ryanair tanto da coprirne le rotte (sul sito Ryanair si acquistano voli Laudamotion e viceversa). Il suo viaggio non è stato agevole come ci conferma lui stesso con questo testo intitolato Cronologia di un brutto scherzo.

Milano Berlino
Milano Berlino

Cronologia di un brutto scherzo

Domenica 15 luglio, partenza prevista 21.10

Volo Laudamotion OE 0221

19:30: Volo posticipato alle 22:00 -nessuna motivazione fornita.

21:00: Volo posticipato alle 23:00 – nessuna motivazione fornita.

23:45: Inizio imbarco

00:10: Tutti i passeggeri sono seduti con cintura allacciata

00:40: Volo cancellato, tutti i passeggeri devono lasciare l’aereo – motivazione: ” Non è colpa nostra, riceverete maggiori informazioni all’interno del terminal”

01:00: Nel terminal non c’è nessun operatore aeroportuale. 170 passeggeri fanno irruzione nell’ufficio Lost and Found e fanno impazzire i dipendenti

01:15: I rappresentanti della  offrono ai passeggeri il trasporto all’hotel più vicino, dato che il volo partirà il giorno seguente alle ore dieci di mattina.

01:45: Non si vedono arrivare autobus. I passeggeri fermi sul marciapiede, i quali sono in gran parte bambini e donne incinte, sono affamati. Non è stato offerto cibo in nessuno dei punti ristoro dell’aeroporto: “qui ci sarà la colazione”.

02:05: Due bus con la capacità di trasportare 18 persone, si muovono verso l’hotel. Impiegano due ore e trenta per trasferire ogni passeggero in hotel.

03:00: Un altro bus, con capienza maggiore trasporta i restanti 50 passeggeri. A decently sized bus picks up the remaining 50. Il giorno seguente i passeggeri ritorneranno in aeroporto alle ore 7:30.

03:50: I passeggeri hanno una stanza e due ore e mezza per dormire

07:30: Un bus li porta in aeroporto

09:00: Il volo viene posticipato alle ore 11 perché la compagnia non trova il pilota.

10:00: “Abbiamo il pilota, ma adesso sta facendo colazione”

11:00: Il volo viene posticipato ancora di 15 minuti. Non ci viene data nessuna motivazione.

11:35: Inizia il pre-imbarco, ma i passeggeri sono bloccati al gate poiché l’autobus che li dovrebbe portare sotto l’aeromobile non è in pista.

12:00: Imbarco completato, l’aereo attende l’autorizzazione per il decollo. Non dovrebbe impiegarci più di dieci minuti.

12:30: L’aereo non si è mosso di un centimetro. Gli orari ufficiali dell’aeroporto di Berlino prevede l’arrivo alle ore 15:30, ma il personale di bordo nega.

13:10: Siamo ancora a terra. Neanche le dimostrazioni di sicurezza sono state affettuate.

13:35: Dopo 16 ore e 25 finalmente decolliamo.

“Non è un caso isolato”

Quanto successo a Eugenio sembra sia analogo a quanto successo la settimana prima sullo stesso volo almeno secondo quanto scrive un altro passeggero sulla pagina Facebook di Laudamotion

Al momento, almeno seguendo la conversazione via Facebook, Laudamotion ha offerto a Eugenio la possibilità di richiedere un rimborso. Nessuna risposta quando Eugenio ha chiesto di offrire esplicitamente la stessa possibilità agli altri passeggeri del volo che non hanno voluto scrivere sui social dell’accaduto.

Leggi anche  Ryanair, atteraggio d’emergenza in Germania. 33 ricoverati per shock. VIDEO

Il volo Milano-Berlino
Gente in attesa sul volo Milano – Berlino

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

3 Responses to “«Più di 16 ore di ritardo senza vere spiegazioni: vi racconto l’odissea del mio volo Milano-Berlino»”

  1. Tiziano

    Confermo che non e’ un caso isolato. Ho avuto la stessa esperienza giusto il weekend precedente, con l’aggravante che il volo e’ stato cancellato per ben due volte consecutive e siamo ripartiti dopo due giorni e due notti a Malpensa. Sconsiglio quindi vivamente di volare con Laudamotion!

    Rispondi
  2. glauco pater

    Ciao aggiungo la mia testimonianza: il 3 Giugno il volo OE220 ha subito sorte simile a questa con la differenza che i passeggeri erano a Berlino ed erano le 23 di sera. Nessuna motivazione plausibile per la cancellazione, ne tantomeno un rimborso adeguato dalla Legge 261 del 2004 (Flight Compensation Regulation 261/2004).
    Piccola postilla, Laudamotion delega RyanAir per i reclami ed i rimborsi ma il portale online di RyanAir accetta SOLO voli che inizino con codice FR e non OE.

    Rispondi
    • Annalisa

      Stessa identica situazione patita ieri dal tuo stesso numero di volo, Glauco!
      4 ore di attesa e la promessa di un rimborso che non può avvenire a causa del form errato.
      Sono ore che sto provando invano a contattare l’assistenza clienti, nessuno risponde. Ho aspettato ore per accedere alla livechat, e in tre secondi mi hanno liquidata dicendomi semplicemente di provare il browser di Google Chrome InPrivate (SPOLIER: non cambia nulla).
      Ho telefonato, ma a causa dello sciopero non accettano chiamate se non per il servizio disabili, e quindi non ti aiutano manco a morire.

      Qualcuno di voi ha risolto questo problema?

      Rispondi

Leave a Reply