Ecco chi sono i ragazzi che hanno dato fuoco a un uomo a Berlino

Sei dei sette ragazzi che nella notte del 24 dicembre hanno provato a dare fuoco a un senzatetto nella stazione metro di Schönleinstraße si sono costituiti alla polizia di Berlino. Il settimo è stato arrestato.

Gli aggressori hanno un’età compresa tra i 15 e i 21 anni. Sei di loro sono siriani, uno è di nazionalità libica, come conferma la polizia al Berliner Morgenpost. Nella notte tra il 24 e il 25 dicembre i sette avevano provato a dare fuoco agli abiti di un clochard 37enne che dormiva su una panchina della stazione U-Bahn di Schönleinstraße, in zona Kreuzberg-Neukölln. L’uomo, soccorso dai passanti, è per fortuna uscito illeso dall’aggressione. I giovani saranno adesso interrogati da una commissione e contro di loro è stato avviato un procedimento per tentato omicidio. «Sappiamo già che il responsabile principale del gesto è il 21enne», ha dichiarato il vice capo dell’ufficio stampa della polizia, Thomas Neuendorf, a radioeins.

Pubblicazione delle immagini velocissima

La polizia di Berlino ha pubblicato le immagini e il video del terribile gesto lunedì, solo poche ore dopo il gratuito attacco. I volti degli aggressori erano peraltro ben riconoscibili grazie all’ottima qualità dei fotogrammi ripresi dalle telecamere di sorveglianza della stazione metro e questo, spiega Neuendorf, ha sicuramente contribuito a far sì che i responsabili decidessero di costituirsi. Nelle scorse settimane, e in particolar modo nel caso della donna spinta con un calcio dalle scale della metro di Hermannstraße, c’erano state accese polemiche per il ritardo con cui erano state pubblicate le immagini (decisione che compete sempre al procuratore e non direttamente alla polizia). Anche nel caso di Hermannstraße la pubblicazione del video era stata decisiva per rintracciare il colpevole.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply