Riapre il Knaack Klub di Berlino. Berlino non si arrende alla gentrification

Nuova location, una sala concerti con caffetteria annessa, terrazza e ampio ingresso progettato con lo scopo di facilitare il passaggio delle band: di un’eventuale riapertura del Knaack Klub, storico locale del quartiere berlinese di Prenzlauer Berg, si parla già da tempo. Già nel 2013 si diceva che il locale avrebbe riaperto nel 2016 nei pressi del Mauerpark, ma stando a quando riportato da Berliner Zeitung sembra che non succederà prima del 2018.

Storia del locale

Correva l’anno 1952 quando l’Ernst-Knaack-Jugendheim (che prende il nome da Ernst Knaack, dissidente politico durante il regime nazista) aprì per la prima volta i battenti a Greifswalder Straße. In quella fase, il locale intendeva soddisfare le esigenze della gioventù anticonformista che all’epoca frequentava il quartiere di Prenzlauer Berg. A partire dagli anni Sessanta il luogo cominciò ad assumere le vesti di discoteca occasionale, per poi arrivare a ospitare fino a 100 concerti live durante gli anni Novanta. Tra le band che si sono esibite più volte sui palchi del Knaack Klub ricordiamo i Rammstein, Die Toten Hosen, gli Snow Patrol e i Keane, solo per citarne alcune. Tuttavia, l’inversione di tendenza legata alla gentrificazione dei primi anni Duemila ha modificato e sta tuttora modificando radicalmente la fisionomia del quartiere che da zona frequentata in prevalenza dalla gioventù alternativa dell’ex Germania dell’Est finisce per imborghesirsi sempre di più: giovani famiglie si sostituiscono ai ribelli di un tempo e la musica alta è sempre meno tollerata. Prenzlauer Berg è stata tagliata fuori dalla scena punk berlinese, il Knaack Klub costretto a chiudere nel 2010.

La chiusura del locale

A causa delle continue lamentele del vicinato, i proprietari del locale si videro costretti a porre delle restrizioni alla programmazione del locale: i concerti live non potevano prolungarsi oltre le 23 e le frequenze musicali non dovevano superare gli 85 decibel. «Nessuno ballerebbe in un club dove la musica è più bassa che a casa!» si lamentavano amareggiati i proprietari, che decisero così di chiudere a fine 2010. C’è da sottolineare però che il locale non era dotato di pareti isolanti e non per responsabilità dei titolari, bensì per una dimenticanza a dir poco imperdonabile dell’ente edilizio di Pankow che aveva omesso di specificarne l’obbligo in fase di costruzione. Per questo motivo l’ufficio distrettuale si è visto costretto a trovare una nuova location per la riapertura del Knaack. Il luogo prescelto potrà essere raggiunto comodamente con il tram M10, sul posto non ci sono residenti che possano lamentarsi, il terreno appartiene al Land di Berlino ed è pertanto edificabile. Nell’aprile 2014 l’ufficio distrettuale di Pankow ha deciso di affidare la realizzazione del “nuovo” Knaack Kulturhaus Gbr a privati, tra i quali figurano i nomi di Thilo Goos, attuale gestore del Black Box Music, Matthias Matthies e Udo Petter, un tempo assidui frequentatori del locale. Tuttavia la questione si è rivelata molto più complessa del previsto. Sotto il terreno di costruzione ci sono infatti diverse linee di alimentazione, tra cui tre fognature il cui spessore rende la costruzione piuttosto ardua. Da settembre 2014 le società idriche si sono adoperate per giungere a un accordo contrattuale che consenta la realizzazione del piano. Nonostante a luglio del 2015 i lavori si trovassero ancora in una fase embrionale, il progetto c’è e si farà, stando a quanto dichiarato dal gestore Udo Petter a Berliner Zeitung.

Secondo le ultime indiscrezioni, il nuovo Knaack Klub ospiterà una sala concerti con 1000 posti in piedi, uno spazio adibito a discoteca che potrà ospitare fino a 200 persone, un ristorante, una biblioteca, una sala prove e un piccolo cinema. Un’apertura in grande stile, insomma, che ha tutta l’aria di dover restituire al quartiere quell’anima ribelle che ha perso nel corso degli ultimi anni.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: The rock band 5BUGS playing a concert on September, 19th 2008 in the “Knaack” club Berlin © Ben Kriemann CC BY-SA 3.0

Related Posts

Federica Zeppieri

Viaggiatrice instancabile e lettrice insaziabile, amo tutto ciò che rappresenta evasione fisica e mentale. Gli aeroporti e le librerie sono i miei luoghi preferiti. Adoro la sabbia, l'odore della benzina, gli ostelli sovraffollati, le supercazzole, i film trash e la polemica fine a se stessa. I miei sport preferiti sono il disegno e il trekking in solitaria. Cervello germanico e cuore latino, di giorno passeggio per le strade di Berlino, di notte sogno il Brasile.

Leave a Reply