Royal Wedding, emittente tv tedesca accusata di razzismo

Royal Wedding

L’emittente tv tedesca ZDF ha ricevuto critiche via e-mail, Twitter e telefono, ma non si è scusata per la sua copertura del Royal Wedding da molti definita razzista e irrispettosa.

Un’emittente televisiva tedesca è finita nell’occhio del ciclone per una serie di uscite razziste pronunciate da alcuni commentatori durante la trasmissione in diretta del matrimonio reale tra il principe Harry e Meghan Markle. In particolare i commenti facevano riferimento alle “origini esotiche” della sposa, della sua famiglia e del coro gospel esibitosi durante la cerimonia.

I commenti

Come riporta DW, l’emittente pubblica tedesca ZDF ha ricevuto pesanti critiche per la sua discutibile copertura del matrimonio reale celebrato il 19 maggio scorso. I commentatori di ZDF hanno ripetutamente pronunciato osservazioni sulle “origini esotiche” di Meghan e dei suoi famigliari. «I capelli ricci della mamma sono stati un po’ “lisciati”, come probabilmente Meghan fa d’abitudine»: questo uno dei commenti giudicati irrispettosi. Ma gli ospiti della trasmissione si sono spinti anche oltre, come riporta la Cnn: «I due (riferito agli sposi ndr) probabilmente non diventeranno mai Re e Regina, quindi possiamo permetterci una coppia esotica di questo tipo». Perfino la scelta degli sposi di far esibire un coro gospel durante la cerimonia è stata oggetto di osservazioni tutt’altro che politicamente corrette: «Il coro ha cantato in modo splendidamente nero» questo ilcommento pronunciato dopo l’esibizione di Stand By Me di Ben E. King.

 

Le critiche e le mancate scuse

Le inaccettabili osservazioni dei commentatori di ZDF hanno rapidamente fatto il giro del mondo, scatenando l’ira del pubblico. Diversi sono stati i tweet sull’accaduto e molte le e-mail e le chiamate ricevute dall’emittente tedesca. «Se Meghan fosse stata bianca, su cosa avreste ridacchiato?» ha twittato l’utente Julia Probst taggando l’emittente. «È imbarazzante il commento di ZDF» così ha scritto un altro utente Twitter, definendo il commentatore un “ritardato razzista”. Un portavoce di ZDF ha risposto alle critiche con una dichiarazione rilasciata a DW: «Prendiamo sul serio le critiche dei nostri spettatori». Tuttavia l’emittente non ha finora chiesto scusa per la vicenda. DW sottolinea inoltre che ZDF è una delle emittenti pubbliche finanziate con le tasse dei cittadini tedeschi e proprio per questo motivo, per il rispetto dei contribuenti, la stessa dovrebbe essere soggetta a standard più rigorosi.

 

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Screenshot Youtube

Rosellina Neri

Nata a Roma, a 10 anni mi sono trasferita a Lipari alle Isole Eolie, dove ho vissuto in barca per qualche anno. L'isola la considero casa, in ogni suo scorcio, in ogni sua luce e in ogni suo scoglio. Ho iniziato gli studi in Giurisprudenza a Palermo, terra natale di mia madre. Ora vivo a Berlino e ho portato con me la voglia di scrivere. "Da grande", mi piacerebbe essere una giornalista.

Leave a Reply