Rudi Meisel, il fotografo che per dieci anni ha ritratto le due Germanie negli anni del Muro e il risultato è ormai storia

Rudi Meisel S-Bahnhof Alexanderplatz, Berlin / DDR, 1980 © Rudi Meisel

Rudi Meisel è un fotografo tedesco che riuscì a cogliere i punti in comune di Germania Est ed Ovest come nessuno è mai riuscito a fare

Il Muro di Berlino venne eretto nel 1961 e da allora la città fu divisa in due, ovest ed est, fino al 1989. Da un lato il capitalismo della Repubblica Federale di Germania e dall’altro il socialismo della Repubblica Democratica Tedesca. Due paesi completamente diversi tra loro sia politicamente, che culturalmente eppure, in entrambi, il fotografo tedesco Rudi Meisel riuscì a cogliere momenti di vita comuni ad entrambi. Il come, logicamente, passò per le persone: la risata di un bambino, l’attesa in metro o il bacio tra due innamorati, indipendentemente dal paese d’appartenenza.

Autobahn 42 vor der Freigabe, August-Thyssen-Hütte, Duisburg-Bruckhausen, 1979 © RUDI MEISEL

Non esiste nessuna Germania Ovest, non esiste nessuna Germania Est

Rudi Meisel, fotografo documentarista della Germania dell’Ovest, fu uno dei pochi artisti o giornalisti a cui fu concesso il permesso di spostarsi tranquillamente tra le due Germanie. Ciò gli permise di produrre, fra gli anni settanta e ottanta, una serie di scatti significativi che ha raccolto nella collezione Landsleute (Compatrioti) 1977-1987. L’obbiettivo di Meisel era quello di mostrare che non esisteva nessuna “Germania Ovest” e nessuna “Germania Est”, non almeno se il punto di vista fosse stato spostato sulle persone, ovvero ciò che davvero conta.  Voleva (e ci riuscì) smontare quelli che erano i luoghi comuni e gli stereotipi che ruotavano attorno agli abitanti della DDR come dichiarò in un’intervista al New York Times: «Al di là dei due diversi sistemi politici, sentivo l’odore di aria stantia e soffocante di entrambi. Le due Germanie avevano gli stessi eroi buoni e cattivi, poeti, compositori, paesaggi, linguaggio e vanità – la stessa auto-consapevolezza spezzata».

Junge Leute sonnen sich 1980 am Brunnen der Völkerfreundschaft am Alexanderplatz (Ost-Berlin) © RUDI MEISEL

Le foto di Rudi Meisel e il libro Landsleute 1977 – 1987

Rudi Meisel continua ad essere celebrato sia in Germania che nel resto del mondo. Prova ne è la mostra del 2015 andata in scena presso la prestigiosa C/O di Berlino, uno dei musei di fotografia più importanti in Europa. A seguito della mostra la C/O ha anche pubblicato un libro con le più belle fotografie di Meisel raccolte tra il 1977 e il 1987 sia ad Est che ad Ovest. Oltre a quelle presenti nell’articolo potete trovarne altre cliccando qui

20 Baltic Sea Promenade, Warnemünde, East Germany, 1987 © RUDI MEISEL
20 Baltic Sea Promenade, Warnemünde, East Germany, 1987© RUDI MEISEL
18 Zollverein housing estate, Kraspothstraße, Katernberg, Essen, West Germany, 1983 © RUDI MEISEL
18 Zollverein housing estate, Kraspothstraße, Katernberg, Essen, West Germany, 1983 © RUDI MEISEL

 

Tutte le foto presenti nell’articolo sono © C/O Rudi Meisel e sono utilizzate grazie alla gentile concessione dei detentori dei diritti

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply